Vibo, al via i sopralluoghi dell’amministrazione comunale nelle scuole cittadine – Video

Sindaco ed assessori in visita agli istituti scolastici per toccare con mano le problematiche ed affrontare le principali criticità, con l'impegno di intervenire al più presto

Sindaco ed assessori in visita agli istituti scolastici per toccare con mano le problematiche ed affrontare le principali criticità, con l'impegno di intervenire al più presto

Il sindaco Limardo e l'assessore Falduto con la dirigente Furlano
Informazione pubblicitaria

È iniziato il tour dell’amministrazione comunale di Vibo Valentia nelle scuole cittadine che ricadono sotto la competenza di Palazzo Luigi Razza. Materne, elementari e medie sotto la lente di ingrandimento del sindaco Maria Limardo e della sua squadra, per vedere da vicino quali siano le problematiche più evidenti e capire come intervenire. «Abbiamo messo da parte un piccolo gruzzoletto di somme in bilancio, da destinare proprio ad interventi di piccola manutenzione all’interno delle scuole – afferma il primo cittadino -. Al momento stiamo cercando di capire quali siano le priorità alle quali venire incontro nell’immediato». Una delle tappe, l’Istituto comprensivo Murmura. Qui le principali criticità sono rappresentate dagli alti alberi all’ingresso da controllare, le buche, qualche problema idraulico e le tapparelle da sistemare. Alcuni interventi erano già stati eseguiti con i fondi della scuola stessa, ad esempio la messa in sicurezza del piazzale antistante la scuola dell’infanzia. Ed ora, la visita del sindaco e dei suoi appare graditissima. «Finalmente il sindaco e gli assessori vengono a vedere da vicino i nostri problemi e questo ci permetterà di lavorare meglio assieme e raggiungere risultati concreti» ha affermato il dirigente scolastico Tiziana Furlano. Collaborazione e sinergia sono le parole d’ordine anche dell’amministrazione comunale, il tutto nell’interesse primario della scuola e dei ragazzi. «Quello di oggi – conclude il sindaco – vuole essere un segnale di vicinanza immediata alle scuole, in un ottica di cooperazione tra le istituzioni, che è la sola a renderle efficienti e a dare risposte ai cittadini».

Informazione pubblicitaria