Carattere

Duro affondo del consigliere comunale democrat che stigmatizza l’operato dell’amministrazione comunale: «Assistiamo attoniti ad una condotta di bassa lega politica. Non gli interessano i problemi ma solo le poltrone»

Giuseppe Cutrullà (Pd)
Politica

«Dicevano di voler governare nell'interesse della città e dei cittadini. Dopo un anno e mezzo, si scopre che in campagna elettorale hanno raccontato tante, troppe bugie. Governano non nell'interesse della città ma nell'interesse proprio, finalizzato al solo mantenimento delle poltrone e del potere».

Non usa mezzi termini il consigliere comunale del Pd di Vibo Valentia, Giuseppe Cutrullà, per stigmatizzare l’operato della maggioranza consiliare di Palazzo Luigi Razza alle prese con il mantenimento di equilibri sempre più precari, destabilizzati dall’ingerenza dei partiti di riferimento e da un rimpasto di Giunta che si profila più sofferto di quanto previsto dal sindaco Elio Costa.

Rimpasto di Giunta e nuovi gruppi in Consiglio, “mal di pancia” nella maggioranza

Per l’esponente democrat, lo spettacolo offerto in questi mesi è davvero poco edificante. «I consiglieri comunali di maggioranza - afferma Cutrullà - hanno dimostrato di tenere in questi mesi una condotta di bassa lega politica, scimmiottando un vecchio modo di fare politica che tanto male ha fatto in passato. Quanto sta accadendo in questi giorni in consiglio comunale a Vibo Valentia - affonda poco più avanti - ha del vergognoso e del ridicolo. Mentre la città muore e scivola sempre più nel degrado socio-economico, i vari gruppi presenti in consiglio comunale cosa fanno? Smettono di occuparsi dei problemi della città, qualora se ne fossero mai occupati (e lo testimoniano le proposte portate in consiglio comunale dai vari consiglieri di maggioranza) per fronteggiarsi chiedendo la conta e la verifica al sindaco della città».

Giunta comunale Vibo, sindaco verso la nomina di due nuovi assessori

Un copione prevedibile per il consigliere comunale d’opposizione. «Abbiamo assistito in questi mesi - dichiara non a caso - ad un ridicolo teatrino con passaggi di consiglieri da un gruppo all'altro, alla costituzione di nuovi gruppi, alle continue richiesta di verifica di maggioranza una volta finita la campagna acquisti in Consiglio. Ignari del fatto che tutto ciò ai cittadini non interessa. Auspico che abbiano un pizzico di buon senso e tornino ad occuparsi dei problemi veri dei vibonesi, ovvero stacchino la spina a questa amministrazione ammettendo di essere manifestatamente incapaci e restituendo nuovamente la parola ai cittadini vibonesi con il voto».

Rimpasto in Giunta a Vibo, Grillo non ci sta e bacchetta Costa: «Metodo destabilizzante»

Loro, i componenti della maggioranza, sostiene infine «hanno dato dimostrazione dei problemi della città non gli interessa nulla: ciò che conta sono le strategie per mantenere posti di potere e status quo aprendo faide interne alla maggioranza».

Al Comune nasce “Vibo Civica”: così Pasqua cerca spazio in Giunta

Seguici su Facebook