Mareggiate a Tropea, dalla Regione 350mila euro per gli interventi sul lungomare

A darne notizia è stato il consigliere regionale Michele Mirabello a margine di una riunione alla quale hanno preso parte il presidente Oliverio e il dg del Dipartimento Lavori pubblici Domenico Pallaria. «Impegni mantenuti» ha commentato il consigliere vibonese

A darne notizia è stato il consigliere regionale Michele Mirabello a margine di una riunione alla quale hanno preso parte il presidente Oliverio e il dg del Dipartimento Lavori pubblici Domenico Pallaria. «Impegni mantenuti» ha commentato il consigliere vibonese

Informazione pubblicitaria
I danni della mareggiata a Tropea

Si è svolto oggi alla Cittadella regionale di Germaneto, a Catanzaro, un importante incontro al quale hanno preso parte, tra gli altri, il presidente Mario Oliverio, il direttore generale del Dipartimento Lavori pubblici, Domenico Pallaria, e il consigliere regionale Michele Mirabello, e avente ad oggetto la valutazione degli interventi urgenti da predisporre per poter garantire il ripristino del lungomare di Tropea.

A darne notizia è stato lo stesso consigliere regionale vibonese Mirabello, il quale ha evidenziato come «mantenendo fede agli impegni assunti per il mio tramite direttamente a Tropea con la terna prefettizia, con i cittadini e con i comitati e le rappresentanze di categoria, il presidente Oliverio ha stanziato 350mila euro rendendoli immediatamente disponibili affinché il Comune proceda rapidamente a ripristinare ed ammodernare il lungomare di una delle spiagge più importanti della Calabria».

Nelle prossime ore, assicura Mirabello, «il decreto predisposto dalla Regione verrà trasmesso al Comune di Tropea con la speranza che vada immediatamente attivato dall’Ente l’iter per la realizzazione delle opere. Questo passaggio di fondamentale importanza – ha aggiunto – è la chiara dimostrazione della grande considerazione che il presidente Oliverio ha delle potenzialità e del ruolo di Tropea nello scacchiere economico e turistico della Calabria».

Resta ora da affrontare, conclude il consigliere, «il tema altrettanto importante della verifica del masterplan sull’erosione costiera su cui con serietà si sta lavorando e per il quale seguiranno comunicazioni in ordine ad atti e fatti concreti nei prossimi giorni».