Regionali, Jole Santelli a Tropea: «Serve azione mirata per il turismo»

La candidata alla presidenza della Regione per il centrodestra propone la «creazione di una task force di esperti per promuovere la Calabria sui mercati internazionali»
La candidata alla presidenza della Regione per il centrodestra propone la «creazione di una task force di esperti per promuovere la Calabria sui mercati internazionali»
Informazione pubblicitaria
Jole Santelli a Tropea
Informazione pubblicitaria

«Se Tropea è la perla del turismo calabrese, la Calabria può diventare la perla del turismo nel Mediterraneo». Lo ha detto Jole Santelli, candidata alla presidenza della Regione per il centrodestra, a margine di un incontro con il sindaco di Tropea Giovanni Macrì, gli assessori e i consiglieri. «Partendo da Tropea, eccellenza turistica calabrese – ha aggiunto Santelli, secondo quanto riporta un comunicato – è opportuno lavorare per generare turismi, ovvero politiche cucite addosso ai territori. Per farlo è necessario fornire strumenti e risorse così che anche altri luoghi della Calabria possano contribuire a costruire “la via della bellezza”: un suggestivo itinerario attrattivo multisensoriale che riesca ad offrire esperienze e servizi all’altezza delle bellezze della nostra terra. Utilizziamo, ad esempio, i fondi per il recupero dei borghi per costruire e ricostruire la storia dei borghi antichi che si affacciano sul Mediterraneo e sullo Ionio, evitando i contributi a pioggia che tanto male hanno fatto a questa terra. Dedicherò – conclude la candidata alla presidenza della Regione – un’azione di governo mirata a una vera e propria task force di esperti capace di promuovere la Calabria e posizionarla nei mercati del turismo internazionale. Non solo il mare, ma anche la montagna, i borghi, i parchi. I beni culturali e paesaggistici, le eccellenze dell’enogastronomia saranno i veri grandi attrattori».

Informazione pubblicitaria