Referendum a Ricadi, vincono i “No”: il comune non cambia nome

I cittadini hanno deciso di mantenere invariata la denominazione rifiutando di affiancarvi quella di Capo Vaticano. Amaro il commento a caldo di Michele Mirabello: «Persa una grande occasione»

I cittadini hanno deciso di mantenere invariata la denominazione rifiutando di affiancarvi quella di Capo Vaticano. Amaro il commento a caldo di Michele Mirabello: «Persa una grande occasione»

Informazione pubblicitaria
Il Municipio di Ricadi
Informazione pubblicitaria

Verdetto negativo per il referendum consultivo indetto nel Comune di Ricadi che nella giornata di ieri, domenica 26 marzo, ha visto chiamare i propri residenti alle urne con un unico quesito: “Volete voi che la denominazione del Comune di Ricadi sia modificata in Ricadi-Capo Vaticano?”.

Informazione pubblicitaria

A prevalere di 85 voti è stato il “No” che ha totalizzato 1086 preferenze contro le 1001 del “Sì” per un totale di 2087 voti validi su 2104 schede scrutinate. Gli aventi diritto al voto iscritti nelle liste elettorali 4.731. Le schede bianche sono state 5, quelle nulle 12. Nessuna scheda contestata. A incidere in maniera determinante sull’esito del voto sono state le preferenze dei cittadini che si sono recati alle urne nel capoluogo Ricadi dove schiacciante è stata la vittoria dei “No”. Orientamento prevalso di una certa misura anche nelle frazione Santa Domenica.

Favorevole al “Sì” la maggioranza dei residenti nelle altre frazioni dove ha vinto la volontà di modificare il toponimo ma non in maniera tale da condizionare l’esito finale del referendum.

Il Comune di Ricadi continuerà dunque a mantenere la sua attuale denominazione alla quale non verrà affiancata quella di “Capo Vaticano”, più nota località ricadente nello stesso territorio comunale.

Amaro il commento a caldo del consigliere regionale Michele Mirabello, promotore del referendum e principale sostenitore del “Sì”. «La politica riserva vittorie e sconfitte. Gioie ed amarezze. Stasera è per me il tempo dell’amarezza – ha scritto in un post -. Penso che il mio comune abbia perso un grande occasione, ma le regole della democrazia dicono che il popolo sovrano ha scelto, bocciando nettamente la proposta di cambiare la denominazione di Ricadi in Ricadi-Capo Vaticano. Grazie di cuore a tutti quelli che ci hanno creduto ed hanno lavorato alla realizzazione di un sogno purtroppo rimasto tale. Non ce l’abbiamo fatta – ha concluso – e purtroppo, a differenza di tutte le altre competizioni elettorali, in questo caso non c’è un secondo tempo per rifarsi».

Questi i voti delle singole sezioni:

Ricadi: 118 Si; 406 No

Brivadi: 193 Sì; 77 No

Ciaramiti: 54 Sì; 37 No

San Nicolò: 333 Sì; 126 No

Santa Domenica (2 sezioni): 303 Sì; 440 No