Comunali a Pizzo, il commento di Gianluca Callipo: «Premiato il nostro lavoro» (VIDEO)

Il riconfermato sindaco analizza l’esito del voto che gli ha consentito di avere la meglio sugli sfidanti Borrello e Manduca: «I cittadini il vero motore del cambiamento»

Il riconfermato sindaco analizza l’esito del voto che gli ha consentito di avere la meglio sugli sfidanti Borrello e Manduca: «I cittadini il vero motore del cambiamento»

Informazione pubblicitaria
I festeggiamenti nella sede del comitato elettorale

Gianluca Callipo è stato riconfermato alla guida del Comune di Pizzo. Il risultato definitivo conseguito dalla lista civica Futura, che ha sostenuto la sua candidatura a sindaco, ha fatto segnare il 62,27 per cento di preferenze, quasi 6 punti percentuali in più rispetto al 2012, quando i voti furono il 56,6 per cento. 

«Un risultato straordinario che esprime in maniera netta l’apprezzamento dei cittadini per il lavoro svolto negli ultimi 5 anni e ribadisce la volontà della città di voler andare avanti sulla strada della sua rinascita – ha commentato Callipo -. È la vittoria di un gruppo molto coeso e motivato, di tante persone che ancora una volta si sono impegnate con entusiasmo e passione. Ed è una cosa bellissima, soprattutto in un momento come quello attuale in cui la politica vive sempre di più di personalismi esasperati. Ecco perché vedo in questo risultato soprattutto la vittoria di un’intera città che ha detto a chiare lettere che non vuole ritornare indietro, ma intende continuare ad avanzare sulla strada della sua rinascita. Ora abbiamo l’opportunità di completare il lavoro che abbiamo iniziato e che i cittadini hanno dimostrato di apprezzare, riconoscendo gli enormi sforzi che sono stati fatti in questi ultimi 5 anni».

Con riguardo ai motivi della schiacciante sconfitta degli avversari, Callipo indica soprattutto la mancanza di progettualità. «Borrello, in particolare, ha affrontato questa campagna elettorale puntando quasi esclusivamente sugli attacchi personali e lasciando da parte gli aspetti programmatici – ha spiegato il primo cittadino -. La mancanza di un progetto concreto, di un’idea ben precisa di città, è stata percepita dagli elettori, che non si sono lasciati convincere dalle invettive e dalla demonizzazione dell’avversario».

Comunali a Pizzo, le preferenze e la composizione del consiglio comunale

Un ringraziamento particolarmente sentito Callipo lo rivolge poi ai candidati di Futura e a tutti i sostenitori che hanno collaborato attivamente alla campagna elettorale: «Grazie a tutti loro perché hanno portato nuovo entusiasmo e nuove idee, dando ancora maggiore credibilità e forza politica al progetto che insieme sosteniamo. Ora si passa alla fase operativa, nel solco della continuità con quanto già realizzato, ma cercando di conseguire traguardi di crescita e sviluppo ancora più ambiziosi, con sempre maggiore coinvolgimento di chi vorrà dare il proprio contributo».

Infine, si rivolge agli elettori: «Sono soltanto loro il vero motore del cambiamento. Senza la loro fiducia nel progetto che stiamo portando avanti, Pizzo avrebbe rischiato di fare un salto nel passato. Invece, hanno dimostrato grande maturità e lungimiranza, riconoscendo all’amministrazione uscente di aver dato sempre il massimo per risolvere i problemi della Città e per chiudere con un passato disastroso di cui ancora oggi subiamo purtroppo le conseguenze».

SPECIALE AMMINISTRATIVE NEL VIBONESE | Ecco tutti i sindaci eletti nei 14 comuni al voto