Pizzo, rivendicato da Forza Nuova il fantoccio impiccato dalla “dittatura sanitaria”

Il manichino appeso a un lampione con un cartello di protesta: «Battaglia di libertà contro Nato, Ue, euro, Oms e Governo Conte»
Il manichino appeso a un lampione con un cartello di protesta: «Battaglia di libertà contro Nato, Ue, euro, Oms e Governo Conte»
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Forza Nuova Calabria ha aderito alla serie di azioni e provocazioni lanciate a livello nazionale, dal nostro movimento, per denunciare la crisi economica creata dalle normative fatte male su Covid-19. In particolare, nella giornata precedente al 25 aprile e nella notte della stessa data, sono stati appesi numerosi manichini in 4 province calabresi dalle sezioni di Catanzaro, Crotone, Pizzo Calabro ed Alto Jonio Cosentino. I manichini rappresentano il suicidio pilotato della nostra nazione e quei cittadini strozzati dalla situazione odierna, anche nella nostra regione. Sui manichini compare un cartello con scritto: “strangolato dalla dittatura sanitaria”. Forza Nuova sarà al fianco del popolo italiano e dei calabresi in questa grande battaglia di libertà contro Nato, Ue, Euro e la nuova dittatura sanitaria di Oms e Governo Conte». È quanto fa sapere in un comunicato il coordinatore regionale del partito di estrema destra Jack Di Maio, in relazione ai fantocci impiccati comparsi nella tarda serata di ieri anche a Pizzo.

Fantoccio impiccato in piazza a Pizzo, protesta anonima contro la “dittatura sanitaria”

Informazione pubblicitaria