Psc, la soddisfazione del gruppo “Per Vibo Popolare con Costa”

I consiglieri comunali Gregorio Polistina e Katia Franzè intervengono sui passi in avanti fatti in vista dell’approvazione definitiva dello strumento urbanistico

I consiglieri comunali Gregorio Polistina e Katia Franzè intervengono sui passi in avanti fatti in vista dell’approvazione definitiva dello strumento urbanistico

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

“Può sembrare un’affermazione carica di enfasi, ma noi oggi possiamo affermare con certezza di avere partecipato a un momento storico”. E’ quanto affermano in una nota i consiglieri comunali Gregorio Polistina e Katia Franzè sul nuovo Piano strutturale comunale.  

Informazione pubblicitaria

“Da oltre 50 anni Vibo Valentia – spiegano i due consiglieri – aspettava un nuovo piano urbanistico. Da quasi 20 anni, cioè dall’approvazione della “variante Karrer”, la città aspettava uno strumento complessivo e generale di pianificazione. Da 13 anni, cioè dall’avviso pubblico per la redazione del Piano strutturale comunale, e da ben tre consiliature, i vibonesi aspettavano che l’amministratore comunale riuscisse a superare questo scoglio. Sia chiaro che non è stato approvato un piano tanto per approvare un piano”.

E ancora: “Siamo coscienti che esso presenta qualche aspetto controverso – vedi, per esempio, l’estensione delle zone classificate come centro storico -, ma ha dei contenuti importanti, e fra questi la trasformazione di tutte le zone di recupero a zone edificabili, cosa che ha ricondotto a legalità situazioni variegate e confuse presenti a chiazza di leopardo sul territorio”.

Quindi la considerazione: “Il cammino intrapreso è all’inizio. Dopo l’approvazione definitiva del Psc, che speriamo non tardi ad arrivare, bisognerà ‘declinarlo’ , il che significa iniziare a lavorare velocemente e alacremente sui piani attuativi. Ma, come siamo stati capaci di dare una notevole accelerazione all’approvazione delle osservazioni – in gran parte già istruite dalla competente commissione consiliare – siamo fiduciosi per il futuro. Un futuro, s’intende, che sia ricompreso in questa consiliatura. Come siamo fiduciosi nelle capacità e nel carisma del sindaco, la cui costante presenza in aula è stata importante per tutta la maggioranza e la cui capacità di dialogo con le opposizioni ha condotto a questo storico risultato. Per parte nostra – concludono Gregorio Polistina e Katia Franzè – siamo orgogliosi di aver dato il nostro contributo attivo alla discussione sulle varie osservazioni e al momento del voto, che è stato espresso liberamente e secondo le proprie convinzioni su ogni pratica”.