Fabrizia, Samantha Nesci nuovo presidente del consiglio comunale

Il sindaco Francesco Fazio: «Affidiamo l’assemblea ad una figura dalle idee innovative e dall’indiscutibile moderazione»
Il sindaco Francesco Fazio: «Affidiamo l’assemblea ad una figura dalle idee innovative e dall’indiscutibile moderazione»
Informazione pubblicitaria
Il neo presidente del Consiglio Nesci e il sindaco Fazio

«Un assetto ancora più giovanile e con l’aggiunta di un valido, competente ed equilibrato, tocco rosa». È quanto premette il sindaco di Fabrizia Francesco Fazio, annunciando l’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale in seno all’ente da lui guidato.

«Dopo il recente rimpasto di giunta – scrive Fazio – e le opportune dimissioni dell’attuale vicesindaco Vincenzo Costa dalla carica di presidente del Consiglio, infatti, con voti unanimi il nuovo presidente viene individuato nella figura di uno dei consiglieri in assolto più giovani mai eletti: Samantha Nesci, la quale si era già contraddistinta per l’apporto delle sue idee innovative ed equilibrate, oltre che per l’indiscutibile moderazione e l’imparzialità della quale ora beneficerà l’intero organo consiliare». Per Fazio, «una professionalità ed un equilibrio che traspare anche dalle parole pronunciate subito dopo l’elezione». Eccole: «Ringrazio tutti i consiglieri e in modo particolare il sindaco per la fiduciaaccordatami e per questo importante incaricoconferitomi.  Sono molto orgogliosa per l’elezione a presidente del consiglio – ha affermato la Nesci – ma, nel contempo, avverto tutta la responsabilità che questa carica comporta. Ci tengo ad assicurare a tutto il Consiglio che da oggi svolgerò il mio ruolo nella massima trasparenza e nel pieno rispetto della disciplina normativa, affinche sia garantito, tra tutte le forze politiche presenti, lo sviluppo di un confronto democratico a beneficio dell’intera comunità. Un saluto e un pensiero, infine, all’ex presidente Vincenzo Costa, che mi ha preceduto svolgendo con grande equilibrio e ragionevolezza questo compito, nell’augurio di usare tutta la mia competenza – ha concluso – per il raggiungimento del medesimo obiettivo».