sabato,Luglio 2 2022

Il coronavirus dilaga nel Vibonese, contagi pure in una Rsa

Positivi alcuni anziani in una casa di cura. Ancora oltre 600 casi a Pizzo, mentre preoccupano pure le situazioni di San Calogero, Rombiolo, Zaccanopoli e diversi altri paesi. Tracciamento ormai saltato quasi ovunque

Il coronavirus dilaga nel Vibonese, contagi pure in una Rsa

Salgono a 16.789 i casi attivi al coronavirus nel Vibonese. La cifra più alta dall’inizio della pandemia con 200 contagiati in più solo nelle ultime 24 ore. Una cifra per difetto, atteso che i tracciamenti sono ormai saltati quasi ovunque e l’Asp di Vibo Valentia non è più da tempo in grado di assicurare dati assolutamente certi. All’ospedale Jazzolino i ricoverati a causa di complicazioni legate al Covid-19 sono attualmente 17, mentre altri tre vibonesi si trovano in altri ospedali della regione. Resta sempre Pizzo il centro con più contagiati – oltre 600 – ma si teme lo stesso numero, o quasi, anche nel territorio comunale di Vibo Valentia, comprensivo della città capoluogo più le frazioni di Piscopio, Triparni, Longobardi, Vibo Marina, Bivona e le tre Vene (Superiore, Media e Inferiore). Oltre 90 casi si registrano poi a San Calogero (in aumento, quindi, rispetto ai giorni precedenti) ed oltre 60 a Rombiolo e Zaccanopoli. Preoccupa nelle ultime ore anche la situazione a San Nicola da Crissa dove si registra qualche contagiato anche nella locale casa per anziani. Decine di casi pure a Nicotera, Mileto, Monterosso Calabro, Joppolo, Ionadi, Filandari, Limbadi, Tropea, Acquaro, Vallelonga, Vazzano, Capistrano e Serra San Bruno.

Articoli correlati

top