domenica,Dicembre 4 2022

Sanità, dura ben quattro anni il concorso per fisioterapisti: adesso l’Asp di Vibo li assume. Ecco quanti

Il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale Giuseppe Giuliano firma la delibera che recepisce e approva i verbali redatti dalla commissione esaminatrice

Sanità, dura ben quattro anni il concorso per fisioterapisti: adesso l’Asp di Vibo li assume. Ecco quanti
L'Asp Vibo Valentia

Dopo ormai quattro anni (meno 25 giorni) dalla pubblicazione del bando si chiudono tutti i passaggi e arriva finalmente l’assunzione per sette professionisti. Il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale Giuseppe Giuliano ha, infatti, firmato nella giornata di ieri, 15 settembre, la delibera (la numero 1.323) che recepisce e approva i verbali redatti dalla commissione esaminatrice, nominata per l’espletamento del concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di sette collaboratori professionali sanitari – fisioterapisti, con riserva del 50% dei posti (4) al personale da stabilizzare. La stessa delibera sottoscritta dal massimo responsabile della sanità pubblica vibonese permette, quindi, di procedere contestualmente all’assunzione dei candidati collocatisi dal primo al settimo posto della graduatoria. Eccoli: Domenico Tavella, Donatella Panzitta, Antonio Crisafi, Consolata Tucci, Riccardo Trentacapilli, Maria Isabella Lapa e Francesca Bulzomato. «L’assunzione – scrive sempre il commissario straordinario di Palazzo ex Inam nella sua delibera – avverrà, presumibilmente, in data 1 ottobre 2022, mediante la stipulazione di contratto individuale di lavoro a tempo pieno e indeterminato, ai sensi del vigente contratto collettivo nazionale di lavoro- comparto sanità». [Continua in basso]

Il bando pubblicato dall’Asp di Vibo il 10 ottobre del 2018

Maria Bernardi, ex commissario dell’Asp

Come anticipato, si tratta di un bando pubblicato dall’Azienda sanitaria provinciale ben quattro anni fa. Ripercorriamo la storia: con delibera firmata e licenziata il 10 ottobre del 2018 – naturalmente altro management aziendale rispetto a quello presente oggi negli uffici di via Dante Alighieri – l’Azienda sanitaria vibonese ha disposto l’indizione del suddetto concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento a tempo pieno e indeterminato di sette collaboratori professionali sanitari – fisioterapisti, con riserva del 50% dei posti (4) al personale da stabilizzare. La domanda per poter partecipare al concorso scadeva il 13 dicembre sempre dello stesso anno. Mentre per la nomina della commissione esaminatrice si è dovuto attendere due anni e mezzo: l’incarico da parte dell’Azienda sanitaria è arrivato soltanto il 15 aprile del 2021. Ma pochi giorni dopo, per la precisione il 27 aprile, un componente della suddetta commissione ha deciso di rinunciare all’incarico e, pertanto, l’allora commissario straordinario dell’Azienda sanitaria Maria Bernardi ha dovuto procedere con la sua sostituzione. Fatto, questo, che ha provocato degli ulteriori rallentamenti nelle procedure concorsuali. La nomina ufficiale del sostituto, infatti, è giunta addirittura il 15 settembre 2021, – ossia dopo quasi cinque mesi dalla rinuncia del titolare – con l’approvazione di una delibera da parte sempre dell’ex commissario Bernardi che ha dato il disco verde alla sostituzione del componente dimissionario e dato incarico al nuovo titolare della commissione. La suddetta commissione, regolarmente convocata, ha pertanto in seguito espletato i lavori di competenza (valutazione dei titoli dei candidati, svolgimento e valutazione della prova scritta nonché della prova pratica). E, infine, il 20 giugno scorso si è svolta la prova orale, con redazione della graduatoria di merito.

Articoli correlati

top