martedì,Aprile 16 2024

Vibo, l’Asp fa una ricognizione delle postazioni di Emergenza urgenza per riempire i posti vacanti

Ecco quali sono le zone carenti nel Vibonese e di quanti medici si ha bisogno

Vibo, l’Asp fa una ricognizione delle postazioni di Emergenza urgenza per riempire i posti vacanti
La sede dell'Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia

L’Azienda sanitaria di Vibo Valentia ha proceduto alla verifica degli organici in dotazione ai servizi di emergenza territoriale al fine di individuare gli incarichi vacanti da comunicare alla Regione Calabria per le procedure di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione, ai fini della successiva copertura. Da una ricognizione del direttore dell’ U.O.C. sull’organizzazione territoriale del Sistema Emergenza Urgenza 118, è emerso che sono complessivamente necessarie 12 postazioni di Emergenza sanitaria territoriale. Le zone carenti sono state individuate a Serra San Bruno, Soriano Calabro, Vibo Valentia e Tropea dove i posti vacanti da coprire sono: quattro a Serra San Bruno; due a Soriano Calabro; quattro a Vibo Valentia e due a Tropea. Al fine di garantire adeguata copertura al fabbisogno di medici per le Postazioni di Emergenza sanitaria territoriale dell’Asp di Vibo Valentia gli incarichi si intendono a tempo indeterminato e per 38 ore settimanali per P.E.T.

La continuità dei percorsi di cura tra ospedale e strutture sanitarie del territorio per garantire continuità assistenziale resta uno degli obiettivi principali che l’Azienda sanitaria locale. La volontà da parte dei vertici aziendali a rispondere meglio alle esigenze legate al settore dell’ emergenza-urgenza, si scontra da tempo con la carenza di medici, in primo luogo nell’area Emergenza-Urgenza, che rappresenta la spina nel fianco della sanità vibonese. Il deficit di camici bianchi che si registra in tutto il territorio provinciale rischia infatti di minare le basi del sistema assistenziale. Un problema che l’Azienda sanitaria di Vibo cerca di affrontare attraverso diverse procedure di individuazione di personale medico, indicendo concorsi e avvisi urgenti per reclutare sanitari specializzati in diversi rami. Tra le criticità che investono la sanità del territorio provinciale, i posti vacanti nel Dipartimento di Emergenza – Urgenza dell’Asp di Vibo rappresentano una problematica che i vertici aziendali tentano di risolvere anche con impieghi temporanei, considerata, appunto, la grave carenza di medici rispetto al fabbisogno reale. L’impellente necessità di personale medico ha anche indotto, nei giorni scorsi, l’Azienda sanitaria a diramare un “Avviso pubblico urgente” per reclutare dieci medici a tempo determinato – per sei mesi – abilitati all’esercizio della professione, da utilizzare presso il Suem 118 dell’Asp. I medici interessati potranno presentare istanza di partecipazione entro e non oltre il 29 febbraio. Insomma, dall’implementazione di personale medico per le postazioni di Emergenza sanitaria territoriale a quella dei punti di primo soccorso, l’Asp è attiva in una ricerca incessante di camici bianche per garantire un livello di assistenza sanitaria continuativa all’utenza del Vibonese.

LEGGI ANCHE: Psichiatria di Vibo: in arrivo tre nuovi medici per ovviare alle carenze di personale

Sanità vibonese, l’Asp cerca medici per il Dipartimento di Emergenza – Urgenza

Ospedali e alimentazione elettrica d’emergenza: l’Asp interviene per avere elevati standard di sicurezza

top