martedì,Giugno 18 2024

Psichiatria di Vibo: in arrivo tre nuovi medici per ovviare alle carenze di personale

Il dipartimento di Salute mentale dello "Jazzolino" potrebbe essere implementato di personale medico già dal mese di marzo

Psichiatria di Vibo: in arrivo tre nuovi medici per ovviare alle carenze di personale

L’ultimo concorso pubblico bandito con delibera del commissario straordinario dell’Asp di Vibo Valentia lo scorso mese di settembre, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di tre posti di Dirigente Medico Specialista in Psichiatria, all’interno del Dipartimento di Salute mentale dello “Jazzolino”, sembrerebbe essere andato a buon fine se si considerano, invece, i precedenti casi di rinunce o mancate partecipazioni agli avvisi e ai concorsi indetti dall’Azienza sanitaria per reclutare personale medico da destinare a diversi Reparti del nosocomio vibonese. Il commissario straordinario Antonio Battistini, recepito e approvato il verbale dell’8 febbraio 2024 redatto dalla Commissione esaminatrice nominata per l’espletamento del concorso pubblico in questione, ha deliberato l’approvazione della graduatoria di merito al fine di procedere all’assunzione, a tempo pieno e indeterminato, dei candidati classificatisi nell’ambito della suddetta graduatoria di merito alla posizione n. 1, 2 e 3 e, precisamente: Gaspare Liparota, Tania Iovine e Raffaella Sacco. Tutti medici specializzandi. “L’assunzione avverrà, presumibilmente, in data 1° marzo 2024, mediante stipulazione di contratto individuale di lavoro a tempo pieno e determinato, per un totale di n. 30 ore settimanali, – si evince dalla delibera del commissario straordinario – ciò in considerazione della circostanza che i vincitori sono medici ancora specializzandi. Il suddetto rapporto di lavoro sarà convertito a tempo pieno e indeterminato al momento della conclusione della scuola di specializzazione”. Il Dipartimento in questione è tra i tanti, allo “Jazzolino”, in cui si registra una marcata carenza di personale, che ha portato più volte l’Azienda sanitaria a correre ai ripari per garantire l’erogazione dei servizi all’utenza. Tentativi che, fino agli scorsi espletamenti delle varie procedure concorsuali si sono rivelati complicati, visto che spesso ci si è trovati di fronte a rinunce da parte dei vincitori o idonei. Nel reparto di Psichiatria, punto di riferimento nel Vibonese per le persone affette da patologie trattate in regime di ricovero che afferiscono prevalentemente all’area delle psicosi schizofreniche e delle psicosi affettive, e chiaramente ad altri disturbi, nei mesi scorsi si è registrata una particolare  carenza del personale medico. Nel mese di dicembre, infatti, tra personale in malattia e altro in congedo, per diversi giorni, in corsia è rimasto un solo medico a gestire tutti i pazienti.

LEGGI ANCHE: Sanità vibonese, l’Asp cerca medici per il Dipartimento di Emergenza – Urgenza

Vibo, reparto di Psichiatria in sofferenza: posti letto al completo e un solo medico in corsia

top