Azienda sanitaria, firmati i contratti decentrati. Esultano i sindacati

«Dopo un decennio verrà finalmente avviala la selezione interna per l’attribuzione delle fasce economiche ai lavoratori del comparto»
«Dopo un decennio verrà finalmente avviala la selezione interna per l’attribuzione delle fasce economiche ai lavoratori del comparto»
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una novità attesa da almeno dieci anni dai dipendenti dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia è finalmente arrivata, con tanto di ratifica. Nella giornata di ieri, infatti, tutte le organizzazioni sindacali si sono sedute attorno ad un tavolo con il direttore generale Elisabetta Tripodi e il dirigente amministrativo Bruno Calvetta per la firma dei contratti decentrati aziendali relativi alla parte normativa 2018/2020, la pre intesa sulla parte economica 2018 e 2019. Ma quello che viene definito come un «importantissimo obiettivo» da parte dei sindacati è «l’avvio a breve delle selezioni interne per l’attribuzione delle fasce economiche ai lavoratori del comparto», raggiunto «dopo un lungo e proficuo confronto». All’incontro hanno preso parte Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl, Nursing Up, Fials, Fsi e le Rsu.

Informazione pubblicitaria

L’attribuzione delle fasce economiche non avveniva «da almeno un decennio – scrive in una nota la Cgil -, anche a causa dei blocchi normativi. Negli stessi contratti sono stati anche previsti altri istituti, come la pronta disponibilità, straordinario, mobilità interna e altro. Nella stessa contrattazione è stata finanziata anche la produttività organizzativa ed individuale. Infine, l’azienda si è impegnata a valutare la possibilità di riconoscere ai dipendenti il buono pasto sostitutivo del servizio mensa, sotto forma di ticket».