sabato,Luglio 13 2024

Sanità, verso l’attivazione a Pizzo del presidio voluto dall’Asp per la presa in carico dei pazienti fragili

Il Comitato salute esprime parole di ringraziamento nei confronti del commissario Battistini e anticipa: «Effettuato il collaudo della Centrale operativa. Ora si sta già predisponendo il bando per la ricerca di personale»

Sanità, verso l’attivazione a Pizzo del presidio voluto dall’Asp per la presa in carico dei pazienti fragili
L'ingresso dell'ospedale di Pizzo
Giuseppe De Caria

Si è tenuto il collaudo tecnico della Centrale operativa territoriale ospitata nel centro servizi sanitari e socio-sanitari “Santa Maria del Carmine” di Pizzo. Una notizia attesa dal Comitato di salute pubblica guidato da Giuseppe De Caria che ha espresso parole di soddisfazione e ringraziamento nei riguardi del commissario Asp, Antonio Battistini: «Il generale – ha affermato il presidente del sodalizio napitino – ci ha anche anticipato che l’Azienda sanitaria si è subito attivata per predisporre il bando per la ricerca del personale sanitario che dovrà rendere operativa la centrale operativa territoriale».

Leggi anche ⬇️
Antonio Battistini

Un risultato di non poco conto per la popolosa comunità di Pizzo: «Il commissario Battistini e il settore “Gestione tecnico patrimoniale” dell’Asp sono riusciti a rispettare i tempi di consegna dei lavori. Ora attendiamo che vengano resi concretamente operativi i servizi che il progetto delle centrali operative territoriali prevedono per gli utenti».  In particolare, evidenzia De Caria, «le centrali operative hanno il compito di garantire e coordinare la presa in carico, da parte dell’Azienda, dei pazienti fragili, di intercettare bisogni di cura/assistenza e quindi assicurare la continuità tra ospedale e territorio».

top