martedì,Luglio 27 2021

Promozione del territorio, sei Comuni vibonesi nel progetto “Saliamo a bordo”

L’iniziativa è rivolta ai giovani di Drapia, Parghelia, Ricadi, Spilinga, Tropea e Zaccanopoli. Previsti corsi di formazione, visite guidate ed eventi

Promozione del territorio, sei Comuni vibonesi nel progetto “Saliamo a bordo”
Parghelia, vista panoramica
Il promontorio di Capo Vaticano

Il progetto “Let’s get on board / Saliamo a bordo” entra nel vivo. L’iniziativa, messa in campo dall’associazione internazionale per la cooperazione e l’educazione nel mondo, si rivolge ai giovani del territorio, nello specifico ai Comuni di Drapia, Parghelia, Ricadi, Spilinga, Tropea, Zaccanopoli, per contribuire a una nuova riscoperta e valorizzazione del territorio promuovendo forme di partecipazione attiva.

La riscoperta del territorio

Quest’area si caratterizza per l’elevata presenza di luoghi preziosi da un punto di vista storico e  naturalistico, ma la mancanza di alcuni servizi porta i giovani ad abbandonare sempre più spesso il territorio anziché investire su di esso. Andando contro tale tendenza, si vuole favorire la riscoperta del territorio da parte dei suoi giovani e supportare l’acquisizione di consapevolezza, competenze e strumenti per diventare attori di un cambiamento che vada a beneficio dell’intera area.

Il progetto

Il progetto coinvolgerà 20 giovani da 18 a 26 anni e si articolerà in più fasi:

  • Un corso di formazione, erogato attraverso la metodologia di educazione non formale, che avrà come tema principale: team building, cittadinanza attiva, diritti umani e sociali, analisi dei bisogni del territorio, l’educazione non formale e l’animazione socio-educativa, strumenti di comunicazione online e produzione contenuti grafici e video per favorire i processi di advocacy (patrocinio), pianificazione attività sul territorio;
  • Visite guidate in ognuno dei territori individuati con lo scopo di conoscere i posti rilevanti da un punto di vista storico o naturalistico dell’area e luoghi in disuso;
  • Attività locali proposte dai partecipanti stessi con i più piccoli;
  • Evento finale in cui saranno invitati: rappresentanti di autorità locali, membri di associazioni del territorio, scuole, cittadini.

I giovani interessati dovranno compilare apposito modulo (clicca qui)

Articoli correlati

top