domenica,Luglio 25 2021

Mileto, visita a sorpresa di monsignor Oliva ai ragazzi del Centro Maranathà

L'amministratore apostolico si è intrattenuto con i giovani e ha partecipato ad una partita di calcio balilla in un clima di grande serenità

Mileto, visita a sorpresa di monsignor Oliva ai ragazzi del Centro Maranathà
La visita di monsignor Oliva al centro Maranathà

Visita a sorpresa di monsignor Francesco Oliva al Centro di recupero per tossicodipendenti “Maranathà” di Mileto. Un atto di cortesia particolarmente apprezzato dai ragazzi della comunità con sede in località “Martidi”, che il vescovo di Locri-Gerace – insediatosi venerdì scorso nella diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea in veste di amministratore apostolico dopo le dimissioni di monsignor Luigi Renzo – ha fatto nell’ambito dell’incontro avuto con il parroco della basilica-cattedrale don Domenico Dicarlo, costretto ad osservare un periodo di convalescenza dopo un delicato intervento chirurgico.

L’incontro con i ragazzi del centro Maranathà

Il parroco della chiesa madre della diocesi, infatti, riveste dal momento della sua istituzione anche il ruolo di presidente del Maranathà, punto di riferimento per decine dipersone in cerca di riscatto, dopo essere cadute nelle grinfie dell’alcool o della droga, provenienti da tutto il meridione d’Italia. E la visita dell’amministratore apostolico è stata molto cordiale. Il vescovo di Locri-Gerace è rimasto particolarmente colpito dalla perfetta macchina organizzativa della struttura e dal clima di grande professionalità, serenità e cordialità che si respira all’interno del Maranathà.

La partita a calcio balilla

Un’atmosfera gioviale che ha contagiato la stessa guida protempore della diocesi, il quale ad un certo punto non si è fatto pregare nell’accettare l’invito dei ragazzi a partecipare ad una partita di calcio balilla. Monsignor Oliva ha indubbiamente dimostrato di saperci fare in questo gioco, con colpi precisi e velocità invidiabile. L’amministratore apostolico ha già incontrato più volte il vescovo emerito monsignor Renzo. Nelle scorse ore ha confermato con delega i vertici della Curia. Per quanto riguarda i ragazzi del Maranathà li ha salutati con la promessa che sarebbe stato con loro a pranzo domani, mercoledì 7 luglio.          

Articoli correlati

top