lunedì,Agosto 15 2022

Vibo senz’acqua, chiuso anche l’hub pediatrico. Intanto la Sorical annuncia: «Guasto riparato»

La società sta immettendo acqua nella rete. Ci vorranno almeno 48/72 ore prima che la situazione si normalizzi

Vibo senz’acqua, chiuso anche l’hub pediatrico. Intanto la Sorical annuncia: «Guasto riparato»

Mentre la variante Omicron corre, i sindaci del territorio mantengono le scuole chiuse e le istituzioni regionali sollecitano una spinta nelle vaccinazioni, Vibo Valentia si trova a dover fronteggiare l’emergenza idrica. Le scuole rimarranno chiuse fino a mercoledì (12 gennaio) e domani (11 gennaio) anche l’hub pediatrico non aprirà al pubblico.

Il guasto alla condotta e i disagi in città

La carenza d’acqua è stata causata da un movimento franoso di oltre 70 metri nel territorio di Brognaturo, che ha provocato sia il distacco di oltre due metri della condotta dn 450, che alimenta la città capoluogo e i comuni di Stefanaconi, Sant’Onofrio e Gerocarne, sia il disallineamento di circa dieci metri della condotta, Alaco zona dorsale, che alimenta anche alcuni comuni della piana di Gioia Tauro, oltre che BrognaturoSerra San Bruno, Soriano, Sorianello e San Nicola da Crissa, Mongiana e Fabrizia.

Numerose sono state le segnalazioni e richieste di aiuto, soprattutto da parte di persone anziane e disabili, alle prese con rubinetti a secco da giorni. Costretti ad abbassare la saracinesca anche diversi negozi, attività ristorative, locali della città. Passo indietro anche per il centro vaccini: «Si informano gli utenti che, domani martedì 11 gennaio, l’Hub pediatrico per le vaccinazioni anti covid ubicato in via Salvo D’Acquisto di Vibo Valentia, rimarrà chiuso a causa dell’emergenza idrica», informa una nota dell’Azienda sanitaria provinciale. Tutto fermo non per l’imperversare dei contagi ma per l’acqua.

La posizione del Comune

Intanto nelle scorse ore il sindaco Maria Limardo ha riunito il Coc (Centro operativo comunale) al fine di assicurare, nell’ambito del territorio comunale, il monitoraggio per tutta la fase d’allerta le varie criticità e l’attuazione di interventi visto il perdurare della situazione di carenza idrica che continua ad aggravarsi.

Nella sala della giunta questa mattina si è svolta una riunione operativa, presieduta dal sindaco con la presenza dei tecnici comunali Marino, Callisti, Petruzza e Santini, della dirigente Teti e del segretario generale Scuglia per verificare la disponibilità di mezzi per il trasporto e distribuzione d’acqua stante lo stato di crisi. È stato altresì disposto l’acquisto di acqua potabile da distribuire ai soggetti svantaggiati.

«Il Comune di Vibo Valentia sta facendo la sua parte – ha dichiarato il sindaco – ma con le nostre sole forze non siamo in grado di fronteggiare una situazione così eccezionale». E comunque nelle prime ore del pomeriggio l’acqua è stata immessa da Sorical nella condotta ed è già arrivata ai serbatoi comunali ma con una pressione ridotta per motivi precauzionali e che gradualmente sarà aumentata. Pertanto la situazione rientrerà nella piena normalità nelle prossime 48/72 ore.

«Siamo stati e siamo in costante contatto con Sorical monitorando ora dopo ora l’evolversi della situazione. Finalmente ci siamo ma ci vorranno dei giorni prima che torni la normalità, per questa ragione solo nella giornata di domani saremo in grado di fornire un aggiornamento più dettagliato anche in merito alla riapertura delle scuole».

Sorical: «Guasto riparato»

Intanto Sorical informa che il guasto è stato riparato e che in queste ore si sta immettendo acqua nella rete. Avviato il riempimento del serbatoio alle Mura greche. Ci vorranno almeno 2-3 giorni prima che la situazione si normalizzi in tutta la città.

Clicca qui per vedere il video della Sorical

Articoli correlati

top