sabato,Giugno 15 2024

Caro benzina e gasolio: consumatori e imprese invocano interventi urgenti

Prezzi in continuo aumento. I benzinai annunciano che terranno spenta l'illuminazione degli impianti in modalità Self-service nelle ore notturne da lunedì

Caro benzina e gasolio: consumatori e imprese invocano interventi urgenti

Prezzi dei carburanti alle stelle, con il diesel servito a 2,1 euro al litro. Invocato un intervento del Governo per fermare la corsa, a partire dalle associazioni di consumatori, benzinai e imprese. Si pensa anche ad una sterilizzazione dell’Iva sui carburanti, per la parte dovuta agli aumenti dei prezzi. «Comincia ad essere una cifra significativa, 10 centesimi al litro, è poco rispetto all’impennata dei prezzi ma almeno è qualcosa», dice Squeri alla Camera dove il ddl ha iniziato il suo percorso. L’iter vedrà una raffica di audizioni, almeno cento entro martedì, e poi mercoledì 16 il termine per presentare gli emendamenti. Il taglio di 10 centesimi al litro viene bocciato come non sufficiente dalle associazioni dei consumatori. Per il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, «l’Iva va azzerata del tutto», mentre il presidente dell’Unione nazionale consumatori, Massimiliano Dona, chiede «una riduzione di 30 cent delle accise». [Continua in basso]

La Lega propone invece uno stop alle accise fino al ripristino del livello dei prezzi medi comparabili con quelli dell’ultimo trimestre del 2019. I gestori degli impianti di carburanti sono per il ripristino dell’accisa mobile o anticiclica. Si tratta di una misura che è stata introdotta dalla legge finanziaria del 2008 e che consentirebbe, spiegano Faib Confesercenti, Fegica Cisl, Figisc/Anisa Confcommercio, «di sterilizzare gli aumenti dell’Iva e di creare un minimo di stabilità per famiglie ed operatori economici». Finché non saranno ascoltati, i benzinai annunciano che terranno spenta l’illuminazione degli impianti in modalità Self-service nelle ore notturne da lunedì 14.

Articoli correlati

top