venerdì,Dicembre 2 2022

Paravati, la filiale dell’Ufficio postale ha finalmente il suo nuovo Postamat

Adesso si attende che la sede riapra a tempo pieno. Esigenza ancor più sentita dopo la recente consacrazione della grande chiesa della Villa della Gioia

Paravati, la filiale dell’Ufficio postale ha finalmente il suo nuovo Postamat
Il nuovo Postamat

Finalmente qualcosa si muove sul fronte delle risoluzione delle problematiche che attanagliano l’Ufficio postale di Paravati. Nelle scorse ore, i vertici di Poste italiane hanno provveduto a installare un nuovo Postamat, in sostituzione di quello ormai obsoleto, lento e vetusto fino a oggi esistente. Un piccolo passo, quanto basta per ridare vigore alle speranze che la filiale situata nella frazione di Mileto riprenda a operare a pieno regime e non più a giorni alterni come allo stato attuale. Sull’argomento, in questi anni Il Vibonese.it è intervenuto più volte, in autonomia o dando voce alle lamentele della cittadinanza, dei pellegrini che giornalmente giungono da lontano per far visita alla tomba della Serva di Dio Natuzza Evolo e alle strutture della realtà religioso-socio-assistenziale Villa della Gioia, dei sindaci e del comitato civico sorto al riguardo tempo fa. Del resto, l’esigenza di rafforzare e riaprire per tutti i giorni della settimana la sede periferica di Poste italiane è particolarmente sentita sul territorio comunale, ancor di più adesso che l’affluenza dei pellegrini nel paese natio di Mamma Natuzza è aumentata, dopo la fine delle restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19 e la recente consacrazione e apertura al culto della chiesa, sorta con il contributo dei fedeli e per volontà della mistica nella spianata della locale Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”. Il primo piccolo passo in questa direzione – con l’installazione di un Postamat più moderno e al passo con i tempi – è stato compiuto. Adesso se ne attendono di ulteriori… magari in termini più incisivi e risolutivi.

top