domenica,Luglio 21 2024

Assistenza agli alunni disabili, il Comune di Vibo potenzia il servizio: ecco in quali scuole

Decisione dell’amministrazione cittadina dopo che sono giunte a Palazzo Luigi Razza esplicite richieste di aumento di ore da parte di alcune dirigenze scolastiche

Assistenza agli alunni disabili, il Comune di Vibo potenzia il servizio: ecco in quali scuole
Il Comune di Vibo Valentia

Saranno potenziati gli interventi di supporto e assistenza specialistica all’autonomia per gli alunni diversamente abili frequentanti le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado del Comune di Vibo Valentia. A beneficiare di questo potenziamento del servizio saranno alcuni istituti scolastici ubicati nel territorio comunale. E precisamente il Convitto “Gaetano Filangieri” e l’istituto “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina. L’importo calcolato per consentire l’aumento delle ore è stato calcolato in 34.689,60 euro, ma è una spesa che potrebbe variare. È quanto ha deciso di fare l’amministrazione comunale del capoluogo che in proposito ha già provveduto ad approvare una determina dirigenziale firmata dalla responsabile del settore Politiche sociali dell’ente Adriana Teti, la quale ha affidato le maggiori ore sempre alla cooperativa Vitasì, mediante trattativa diretta sul Mercato elettronico della pubblica amministrazione (Mepa),   al fine  – viene spiegato nella determina della dirigente comunale – «di dare continuità al servizio mediante l’efficientamento delle figure di coordinamento e di monitoraggio in capo ad un unico esecutore, contenendo i costi del servizio, le  cui economie consentono l’incremento del numero di ore di assistenza specialistica, il potenziamento del  servizio di supporto e assistenza specialistica all’autonomia degli alunni diversamente abili». [Continua in basso]

Al Comune giunte richieste di potenziamento del servizio

Nella sua determina, la dirigente ricorda che lo scorso 14 settembre l’amministrazione comunale ha proceduto «all’affidamento del servizio (alla cooperativa Vitasì, ndr) di supporto e assistenza specialistica all’autonomia degli alunni con disabilità residenti e frequentanti le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado a favore di alunni con disabilità nel comune di Vibo Valentia fino al 31 dicembre 2022». Tuttavia, «nelle more dell’espletamento del servizio, sono pervenute richieste per l’implementazione del servizio di supporto e assistenza specialistica per gli alunni con disabilità», ed in particolare da parte delle dirigenze della scuola “Amerigo Vespucci” e del Convitto “Filangieri”. Detto questo, Adriana Teti fa presente che durante le recenti riunioni del Gruppo di lavoro operativo di inclusione «sono state riscontrate ulteriori necessità di assistenza specialistica, la cui gravità necessita di un intervento aggiuntivo, con il reclutamento di risorse che vadano ad implementare il servizio attualmente in essere. Tali necessità – è scritto ancora nella determina – sono sorte a seguito di nuove certificazioni di disabilità e trasferimento scolastico, tale per cui non è stato possibile effettuare una preventiva programmazione».

«L’obiettivo prioritario è garantire i servizi di integrazione scolastica»

Considerato dunque che, tra l’altro, «l’obiettivo prioritario è quello di garantire l’effettiva realizzazione dei servizi di integrazione scolastica per gli alunni disabili, attraverso la cooperazione dei vari soggetti istituzionali nelle rispettive aree di competenza, attraverso gli accordi di programma», e che «l’ente locale ha il compito di fornire l’assistenza specialistica attraverso personale qualificato che svolga assistenza anche nei casi segnalati dalle scuole successivamente alla certificazione di disabilità o al trasferimento degli alunni residenti nel Comune da altri istituti scolastici», l’amministrazione comunale ha pertanto deciso di indire una nuova procedura di gara, attraverso l’utilizzo del Mercato elettronico per la pubblica amministrazione per selezionare l’operatore economico al quale affidare il servizio, essendo la  prestazione oggetto del presente provvedimento ricompresa nelle categorie presenti sul Mepa. Gara che – come detto – è stata affidata dal Comune alla Cooperativa Vitasì.

A chi è riservato il servizio

«L’assistenza scolastica specialistica – si legge nel capitolato di gara pubblicato a suo tempo dal Comune ed a firma della dirigente comunale Adriana Teti – è rivolta agli alunni in situazione di disabilità, in possesso della diagnosi funzionale (persone in stato di handicap scolastico grave), in particolare per gli alunni con bisogni educativi speciali (Bes) e degli alunni con disturbi dello spettro autistico. Prima dell’avvio del servizio, i dirigenti scolastici concorderanno con un dipendente rappresentante del Comune e l’affidatario del progetto, l’elenco nominativo degli alunni da assistere con l’indicazione dei plessi scolastici e del monte ore stabilito in base al totale delle ore che l’affidatario dovrà effettuare sino alla chiusura dell’anno scolastico. In tale ripartizione – è scritto sempre nel testo – si dovrà tenere conto delle indicazioni provenienti dalla diagnosi funzionale di ognuno, del profilo dinamico funzionale e del piano educativo individualizzato».

LEGGI ANCHE: Comune di Vibo e Politiche sociali, Rosa Chiaravalloti: «Durc dell’ente in regola»

Vibo, l’immobile di piazza Annarumma e l’ex Convitto saranno recuperati: ecco cosa si farà

Servizi: il Comune di Vibo aderisce ad Asmel per avere “aiuto” gestionale e tecnologico

Articoli correlati

top