sabato,Giugno 15 2024

Festa della Befana della Polizia Penitenziaria di Vibo, tra dipendenti, ospiti e autorità

Il momento di aggregazione è stato l'ultimo dei tanti eventi natalizi che sono stati organizzati nel penitenziario

Festa della Befana della Polizia Penitenziaria di Vibo, tra dipendenti, ospiti e autorità
Il carcere di Vibo Valentia

Con la serata di ieri si sono concluse le cerimonie natalizie del carcere Vibonese con una mega cena con circa 500 ospiti tra dipendenti, familiari e Autorità organizzata all’interno dei locali della Caserma della Polizia Penitenziaria. “La cena ha previsto una impeccabile organizzazione con tanto di animazione, truccabimbi, gonfiabili per bambini, la consegna di calze della befana ai figli dei dipendenti -hanno fatto sapere dal penitenziario – oltre che una lauta cena con antipasto, tre primi, tre secondi, frutta dolci e bevande (gli amari sono stati gentilmente offerti dalla ditta Caffo), è stata interamente preparata, con successo, dal personale di Polizia
Penitenziaria. Trattasi di esempio zelante di amministrazione pubblica, che riesce a garantire l’efficienza e l’efficacia dell’amministrazione con momenti solidali comunione”, così come evidenziato dal Comandante
della Polizia Penitenziaria Salvatore Conti che nell’apprezzato discorso introduttivo ha spiegato come sia “importante instaurare tali momenti di aggregazione sia per la serenità lavorativa dei dipendenti che per
l’attivazione dell’essenziale e strategico gioco di squadra, che permette indirettamente anche una maggiore efficienza ed efficacia del servizio pubblico offerto, facendo conoscere anche alle famiglie il
delicato ruolo ricoperto” aggiungendo che “tali momenti di comunione servono anche “a farci perdonare dalle famiglie per il tempo dedicato al lavoro, molto spesso anche a scapito degli affetti di casa”. [Continua in basso]

Un ringraziamento particolare è stato rivolto al personale delle sezioni detentive che al momento della festa erano al lavoro e a coloro che hanno cooperato operativamente per la buona riuscita dell’evento: Francesco
Profiti, Francesco Ciccone, Domenico Profiti e l’omonimo cugino, Concetta Mazzei, Domenico Castagna, Francesco De Vita, Elisa Franza, Simone Tavella con la super visione dello Chef del carcere Rosario
De Nisi. Una maxi tombolata, con 6 ricchi premi, ha arricchito l’occasione di convivialità e, durante la festa , è stato celebrato il pensionamento del sostituto commissario coordinatore di Polizia Penitenziaria, Nazzareno Iannello dopo 41 anni di onorato lavoro al servizio della Polizia Penitenziaria. Per Iannello sono state spese parole di gratitudine da parte del direttore del penitenziario Angela Marcello, anche con un regalo a nome di tutto il personale e una targa commemorativa. Nell’occasione è stata premiata anche la presidente della Croce Rossa di Vibo Valentia, Caterina Muggeri, che oltre ad essere presente alla festa ha messo a disposizione della Direzione 6 volontari della Croce Rossa. Tra le Autorità presenti all’evento vi erano il magistrato di sorveglianza di Vibo Valentia, la dottoressa Carè e il dottor Giuseppe Neri, oltre a quasi tutti
gli esponenti sindacali regionali e provinciali e alcuni sindaci della provincia. Presenti anche il dirigente sanitario Natino Crea, il vice comandante Carmelo D’Angelo e la Capo Area educativa Barbara Laganà e il funzionario del Prap, Brunella Patania. “E’ stato un Natale in carcere particolarmente ricco di eventi e manifestazioni – ha fatto sapere la direzione del penitenziario – anche grazie alla partecipazione di associazioni esterne, si ricorda il pranzo solidale con chef stellato in carcere lo scorso 20 dicembre, primo evento in assoluto in Calabria e che anche a livello nazionale è stato organizzato in solo 20 degli oltre 220 istituti di pena italiani, tra cui Milano, Firenze e Torino, e, ancora, concerti natalizi e manifestazioni folcloristiche anche in vernacolo e addirittura per la prima volta a livello regionale e probabilmente anche nazionale, l’ordinazione diaconale di tre nuovi operai della vigna del Signore, con la partecipazione straordinaria delle Autorità della provincia, tra cui Sua Eccellenza il Vescovo Attilio Nostro, l’ispettore generale delle carceri d’Italia mons. Raffaele Grimaldi, premiato con una targa dalla direzione per il costante e zelante impegno a favore del personale e della Polizia Penitenziaria”. Tra gli eventi è stato ricordato il pranzo con gli atleti della Tonno Callipo: “Grazie all’ormai consolidato connubio di collaborazione istauratosi tra Pippo e Gianluca Callipo, il direttore Angela Marcello e il Comandante Salvatore Conti – hanno evidenziato gli organizzatori degli eventi nel penitenziario – è stata apprezzatissima la partecipazione all’evento del 20
dicembre degli atleti professionisti della squadra di pallavolo della Tonno Callipo , che hanno servito il pranzo per dipendenti e detenuti”.

LEGGI ANCHE :Carcere di Vibo: un Natale ricco di eventi

Articoli correlati

top