martedì,Giugno 18 2024

Mileto, degrado della Sp 10: il Pd cittadino attacca la Provincia

Il segretario di circolo Pedullà chiede l’immediato intervento del presidente L’Andolina per mettere in sicurezza la strada, oggi invasa da erbacce e rovi

Mileto, degrado della Sp 10: il Pd cittadino attacca la Provincia
Salvatore Pedullà

Nell’imminenza della stagione estiva, così come del resto ogni anno, anche nel 2023 si ripresentano inesorabili le problematiche che attanagliano il tratto della Mileto-Dinami che dalla cittadina normanna conduce all’omonimo svincolo autostradale. La fitta vegetazione ai bordi della carreggiata continua ad aumentare a vista d’occhio, creando notevoli difficoltà ai malcapitati automobilisti che sono costretti ad avventurarsi lungo il percorso. In alcune zone, tra l’altro, il paesaggio ha ormai assunto le sembianze di una vera e propria foresta amazzonica, con tanto di liane di tarzaniana memoria. Oggi, a puntare il dito contro la Provincia di Vibo Valentia e contro il suo nuovo presidente Corrado L’Andolina, «tra l’altro dipendente del Comune di Mileto», è il locale circolo del Partito democratico.

«Per l’ennesima volta – afferma al riguardo il segretario di sezione Salvatore Pedullà – denunciamo l’abbandono totale della Strada provinciale 10, nel tratto che dal chilometro zero porta all’uscita dell’A2 del Mediterraneo. Nessuno fino a oggi ha mosso un dito, neanche il Comune. Eppure tale stato di cose, oltre a provocare il dissesto idrogeologico del territorio, mette a serio rischio la sicurezza stessa degli automobilisti che percorrono questa arteria, tra l’altro via obbligata per raggiungere l’unico Parco archeologico medievale della Calabria. La situazione – aggiunge – assume i toni della tragicità nei pressi di un mattatoio, meta giornaliera di camion adibiti al trasporto degli animali, dove a causa di una frana la strada è percorribile da anni solo in un unico senso e in modo alternato. La carreggiata residua, tra l’altro, oggi è letteralmente ostruita da erbacce, fogliame, rovi e arbusti. In un quadro del genere, a rendere ancora più inquietante la cosa ci pensa il fatto che il tutto persiste nei pressi di una curva e che nessun semaforo mobile è stato mai installato ai due imbocchi dei tratto interessato. Per questo e molto altro – conclude il segretario cittadino del Pd – chiediamo alla Provincia che vengano attuati nell’immediato gli interventi necessari ad evitare ulteriori problematiche future. Tra questi il taglio dell’erba e la pulizia delle cunette, nella convinzione che il territorio di Mileto non debba essere né deprezzato e né sottovalutato, ma al contrario valorizzato».

LEGGI ANCHE: Strada del mare tra Joppolo e Coccorino, per la riapertura completa tocca attendere ancora         

top