sabato,Marzo 2 2024

Mileto, grande successo per l’annuale edizione del “Ricordando De Andrè”

L’evento canoro, organizzato dal Comune in collaborazione con il Cantiere musicale internazionale, verrà replicato il 31 agosto sul lungomare di Pizzo

Mileto, grande successo per l’annuale edizione del “Ricordando De Andrè”
Foto Luca Dimasi

Edizione diversa, quella 2023, del “Ricordando De Andrè”. Un appuntamento tra i più attesi dell’estate miletese, quest’anno tramutatosi da premio in rassegna. Lasciata da parte la competizione canora, sul palco allestito in piazza Badia si è, quindi, potuto allargare il raggio d’azione, proponendo davanti a un pubblico numeroso il vasto repertorio del grande cantautore genovese nelle sue molteplici sfaccettature. Ad esibirsi sulle dolci note delle canzoni del mitico Faber sono stati gruppi, cori di adulti e di voci bianche, coppie e singoli artisti. Il tutto intervallato dalla lettura di testi di componimenti di Fabrizio De Andrè da parte di Adriana Iovine, che hanno fatto la storia della musica italiana. La manifestazione è stata condotta dal duo composto da Alvìn e da Dolores Mazzeo, con l’ausilio di Lella Santelli.

Ideata anni fa dall’attuale assessore Francesco Ciccone, la rassegna è stata ancora una volta proposta dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano, in sinergia con il Cantiere musicale internazionale, a sua volta diretto dal maestro di pianoforte Roberto Giordano. L’edizione 2023 dell’appuntamento canoro è stata inserita dal Comune nel calendario di eventi di “Carnevale in arte”, progetto cofinanziato dalla Regione Calabria. Da quest’anno il “Ricordando De Andrè” diviene itinerante, visto che la sera del 31 agosto verrà riproposto in collaborazione con la locale amministrazione comunale guidata dal sindaco Sergio Pititto anche a Pizzo Calabro, sul lungomare “Cristoforo Colombo”.

Per quanto riguarda l’appuntamento clou svoltosi nella cittadina normanna, nel corso della serata è stato anche consegnato il “Premio Mileto”. A ricevere il prestigioso riconoscimento sono stati il dirigente del Quirinale, nonché uomo di punta della segreteria del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Biondino Francesco Mercuri, il dirigente medico oncogeriatra del policlinico “Agostino Gemelli” di Roma, Giuseppe Ferdinando Colloca, e l’associazione onlus “Michele Turco”, sorta nel 2022 in ricordo del giovane ragazzo morto prematuramente un anno prima per un improvviso attacco cardiaco. L’amministrazione comunale ha, tra l’altro, voluto consegnare un riconoscimento ufficiale a Adriano Vangeli, allenatore di calcio dilettantistico definito per la sua passione e la sua generosità il “Bearzot di Mileto”.

LEGGI ANCHE: È tutto pronto a Jonadi per la seconda edizione di “Torno giù”, l’agorà di chi ritorna

Mileto, conferimento cittadinanza onoraria a Roby Facchinetti: ecco la data

Mileto, applausi per la prima edizione della “Giornata dell’emigrante”

top