sabato,Aprile 13 2024

Vibo Marina: Rotary, Lions e Kiwanis promuovono un incontro sulla sclerosi multipla

L'evento si è tenuto presso l'Hotel Cala del Porto ed ha richiamato l'attenzione di molte persone

Vibo Marina: Rotary, Lions e Kiwanis promuovono un incontro sulla sclerosi multipla

Si è svolto sabato 27 gennaio l’importante incontro sul tema “Associazione Italiana Sclerosi Multipla”, Aism, presso l’Hotel Cala del Porto di Vibo Marina, organizzato da Rotary, Lions e Kiwanis. La serata, con una presenza altissima di persone, è iniziata con i saluti, e l’accenno alle finalità dell’incontro, del presidente del Lions Danilo Cafaro, della presidente del Rotary Ketty De Luca e della presidente del Kiwanis Pasqualina Servelli. Subito dopo sono seguiti gli interventi dei responsabili dell’Aism: Salvatore Lico, presidente sede regionale Calabria, che ha tracciato a grandi linee l’importanza dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla sul territorio nazionale e il costante impegno per garantire agli ammalati il diritto alla buona qualità della vita e alla loro piena inclusione sociale. Preziosa è stata la testimonianza di Sania Pagano, giovane vibonese e consigliere nazionale Aism, che ha affermato di non essersi mai piegata alla malattia, che combatte da quando aveva 18 anni, per avere una vita piena e gratificante. Molto applaudito è stato l’intervento del primario Franco Galati sull’eccellenza del reparto di Neurologia di Vibo Valentia e ha spiegato che la Sclerosi Multipla è una malattia autoimmune del sistema nervoso centrale, con sintomi molto spesso sottovalutati, ma è importante arrivare a una diagnosi precoce al fine di rallentare la progressione della malattia. In Calabria, ha detto, vi sono circa 4.000 casi di questa malattia e più di 400 nel solo vibonese. Il dottor Francesco Del Giudice ha ribadito l’eccellenza del reparto di Neurologia e del centro Sclerosi Multipla di Vibo Valentia, indicando le nuove tecniche di intervento per il trattamento di questa grave patologia, che non hanno nulla da invidiare a quelle che si praticano nei principali ospedali della Lombardia, ed ha affermato che il reparto di Neurologia di Vibo Valentia ha sempre riservato una corsia preferenziale agli ammalati di Sclerosi Multipla anche durante i duri momenti del Covid. La serata si è conclusa con una consistente raccolta di fondi destinata all’Aism per la cura della Sclerosi Multipla e con lo scambio di saluti fra i presenti all’incontro.

LEGGI ANCHE: Aism, al via “#Cambia il finale!” contro la discriminazione delle donne con sclerosi multipla

top