giovedì,Luglio 25 2024

Comune di Vibo, la giunta delibera l’intitolazione di una piazza a Giuseppe Nusdeo

L'amministrazione comunale intende rendere omaggio al dodicenne scomparso il 16 aprile del 1994 a causa di una leucemia

Comune di Vibo, la giunta delibera l’intitolazione di una piazza a Giuseppe Nusdeo

La Giunta comunale di Vibo Valentia, accogliendo la proposta formulata lo scorso anno dalla II Commissione consiliare del settore Urbanistica, ha deliberato l’intitolazione di una piazza in memoria di Giuseppe Nusdeo, il dodicenne morto il 16 aprile del 1994 a causa di una leucemia che non gli diede scampo e la cui storia è stata l’impulso decisivo per la costituzione dell’Admo, associazione italiana di midollo osseo in Calabria. Un gesto, quello dell’amministrazione comunale, che non rappresenta solo l’omaggio alla memoria del piccolo Giuseppe, ma anche un ringraziamento ai suoi genitori che hanno affrontato il lutto con la forza che li ha portati a cercare di aiutare le persone affette dalla stessa patologia del figlio. Quest’anno, inoltre, ricorre il trentesimo anniversario dalla scomparsa del dodicenne e l’Amministrazione guidata dal sindaco Limardo spera di poter omaggiare la memoria del piccolo vibonese proprio in vista del 16 aprile. Il posto individuato è la nuova piazzetta nel centro storico di Vibo, sita nella discesa che conduce alla chiesa del Carmine. “Tale decisione, – si evince dalla delibera – scaturisce dall’impegno sociale e civico che Giuseppe Nusdeo ha profuso nella sua breve esistenza a favore della solidarietà e della donazione”. La delibera è stata trasmessa alla Prefettura per le opportune considerazioni ma vista la storia e l’esempio che Giuseppe Nusdeo ha profuso, il Comune non ha dubbi per il via libera all’intitolazione, che magari potrebbe arrivare prima del prossimo 16 aprile, giorno in cui ricadono i 30 anni dalla scomparsa, per consentire l’eventuale organizzazione della cerimonia di intitolazione proprio per quel giorno. Nel corso di questi anni la battaglia di Giuseppe è stata portata avanti dalla madre Pina Davoli, già presidente provinciale Admo, affiancata dall’altro figlio, Vito Nusdeo, oggi alla guida dell’associazione in Calabria, e dalla nuora Teresa Pugliese. Il ricordo del dodicenne è sempre vivo e campeggia in numerosi luoghi scolastici della provincia. A Giuseppe Nusdeo sono infatti state intitolate aule di laboratori, manifestazioni sportive e tanto altro.

LEGGI ANCHE: Una via in memoria dei martiri delle Foibe, Gioventù nazionale Vibo presenta una mozione

Comune di Vibo, Miceli interviene sulla toponomastica: «Esecutivo vergognoso»

top