sabato,Maggio 18 2024

Paravati, boom di adesioni al raduno “In 500 tutti da Mamma Natuzza” – Foto

L’evento nel paese della Serva di Dio ha registrato il sold out di iscrizioni da parte di tanti possessori di auto e moto d’epoca giunti da tutta la Calabria

Paravati, boom di adesioni al raduno “In 500 tutti da Mamma Natuzza” – Foto
Foto Luca Dimasi

Sold out di adesioni e auto e moto d’epoca giunte a decine da tutta la regione per porsi sotto la protezione e il manto amoroso della Serva di Dio Natuzza Evolo. Il tutto davanti a una splendida cornice di pubblico e in uno scenario unico, impregnato di un forte alone di misticismo. Questi, in breve, i contenuti dell’undicesima edizione del raduno di auto d’epoca organizzato a Paravati dal coordinamento di Reggio Calabria “Fiat 500 Club Italia”, guidato da Enzo Polimeni, con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Mileto. La manifestazione, negli anni, si è ritagliata uno spazio importante nel panorama amatoriale calabrese. Anche in questa edizione 2024 si è contraddistinta per delle caratteristiche peculiari, che le hanno permesso di andare oltre il semplice aspetto prettamente motoristico e delle quattroruote. L’annuale raduno In 500 tutti da Mamma Natuzzaha preso il via in mattinata con il concentramento delle automobili in piazza Caduti di Nassiriya” e con la consumazione, da parte dei partecipanti, di una colazione in un vicino bar del luogo.

Nell’occasione, nel paese natio della mistica con le stigmate, a fare gli onori di casa ci ha pensato il sindaco di Mileto Salvatore Fortunato Giordano. Subito dopo la carovana di auto e moto d’epoca è partita in corteo alla volta della realtà religioso-socio-assistenziale “Villa della Gioia”, incastonata nella vasta spianata di proprietà della Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”. Qui, all’interno della “grande chiesa”, tutti i presenti hanno potuto partecipare alla santa messa. Successivamente hanno preso visione di un filmato che ha raccontato la vita dell’umile donna calabrese, morta nel giorno di Ognissanti del 2009 in odore di santità e di cui la Chiesa ha aperto il processo di beatificazione. In seguito gli automobilisti hanno assistito al suggestivo rito di benedizione delle proprie vetture e moto d’epoca, parcheggiate nel piazzale della Villa della Gioia. Infine, dopo una sosta e un momento di preghiera presso la tomba di Mamma Natuzza, situata nel vicino centro per anziani “Monsignor Pasquale Colloca”, la carovana è ripartita percorrendo le principali vie di Mileto, per poi concludere la sua corsa in un noto ristorante del luogo per un sano momento conviviale.

LEGGI ANCHE: Natuzza Evolo, ecco il progetto per i cento anni della sua nascita

Nella “casa” di Natuzza Evolo la Giornata regionale dei giornalisti cattolici

top