sabato,Luglio 13 2024

Dalla cipolla ai vasi di Gerocarne: a Capo Vaticano torna la storica Fiera artigianale

Ogni giovedì sera, fino al 30 settembre, lungo viale Berto sarà esposto il meglio della tradizione calabrese. La Sorba (Pro Capo Vaticano): «Promuoviamo le tipicità della nostra terra»

Dalla cipolla ai vasi di Gerocarne: a Capo Vaticano torna la storica Fiera artigianale
Esposizione 2023

Taglio del nastro questa sera alle ore 20:00, lungo viale Berto a Capo Vaticano, per la storica Fiera artigianale realizzata dall’associazione Pro Capo Vaticano in collaborazione con l’amministrazione comunale di Ricadi. Una data importante poiché segna il ventesimo anno consecutivo di un evento che sempre più attira visitatori da ogni parte. «La Fiera – ci ha fatto sapere Nicola La Sorba, presidente dell’associazione Pro Capo Vaticano – nasce, grazie al supporto dell’amministrazione, con l’intento di promuovere tutte le tipicità della nostra terra ed è diventa, col tempo, un valore aggiunto per il territorio di Capo Vaticano».

Locandina evento

L’esposizione è variegata: si va «dai mastri vasai di Gerocarne, che realizzeranno le oro opere dal vivo – ha spiegato La Sorba – ai mastri ceramisti di Seminara, famosissimi in tutto il mondo per arrivare agli abilissimi cestai di Caria di Drapia con le loro creazioni in vimini, canne, ramoscelli d’ulivo. Saranno presenti anche mastri casari di Monte Poro con prodotti tipici, apicoltori di Joppolo produttori di miele biologico ed artigiani del settore dolciario di Soriano con i loro rinomatissimi mostaccioli, oltre ai produttori della celebre ‘Nduja di Spilinga, rivenditori di cipolla rossa di Tropea, orafi ed hobbisti». I mercatini si terranno poi ogni giovedì, a partire dalle ore 20:00, fino al 30 settembre.

Articoli correlati

top