False visite a domicilio, l’Inps di Vibo mette in guardia dalle truffe agli anziani

La Direzione provinciale comunica di aver ricevuto diverse segnalazioni di nuovi tentativi fraudolenti a danno di persone sole e anziane da parte di medici fasulli
La Direzione provinciale comunica di aver ricevuto diverse segnalazioni di nuovi tentativi fraudolenti a danno di persone sole e anziane da parte di medici fasulli
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Direzione provinciale dell’Inps di Vibo Valentia comunica di aver ricevuto segnalazione di nuovi tentativi fraudolenti a danno di persone anziane. Falsi medici Inps contattano persone anziane presso il loro domicilio con il pretesto di effettuare una visita medica. L’Istituto precisa che «le uniche visite mediche che vengono effettuate presso il luogo di residenza sono quelle di controllo (cosiddette visite fiscali), nell’ipotesi di assenza per malattia di iscritti ancora in attività lavorativa. Tutti gli accertamenti diretti a verificare la sussistenza dello stato di invalidità – si aggiunge – vengono effettuati dalle Commissioni mediche a questo preposte ed esclusivamente presso gli ambulatori dell’Ufficio medico legale della sede Inps. Solo in casi eccezionali di accertato e documentato impedimento di natura sanitaria e solo su espressa richiesta degli interessati vengono effettuate visite domiciliari, preventivamente comunicate». L’Inps invita quindi i cittadini, soprattutto se anziani e soli, a «non dare seguito a nessuna richiesta che arrivi per e-mail non certificata, per telefono o tramite il porta a porta; a non fornire telefonicamente o via e-mail ordinaria, coordinate bancarie o altri dati che permettano di risalire ai propri dati personali e finanziari; a segnalare, attraverso i canali istituzionali, i tentativi di truffa e raggiro di cui dovessero essere vittime».

Informazione pubblicitaria