“Accendi il Natale a Tropea” al via con le luminarie e diverse iniziative – Video

Il pubblico ha risposto positivamente alla prima chiamata all’appello degli organizzatori
Il pubblico ha risposto positivamente alla prima chiamata all’appello degli organizzatori
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ci siamo! Il giorno tanto atteso, dai tropeani e non solo, è arrivato. Sabato 16 novembre, una festa che ha animato il centro storico della località balneare con un flash mob che ha impegnato decine di ballerini classici e moderni, ha di fatto aperto le celebrazioni del Natale “Made in Tropea”. E lo ha fatto, accendendo ufficialmente l’interruttore delle già note luminari d’artista che renderanno la città una delle mete natalizie calabresi più gettonate. Che si trattasse di luci d’eccezione, visibili anche via mare e da grandi distanze, lo si era capito dal tam tam sui social che aveva accompagnato l’istallazione sin dai primi collaudi. Le immagini della stella cometa che occupa tutta la villetta, meglio nota come affaccio del Cannone, e la sfera natalizia che ingloba la romantica panchina di piazza Ercole, oltre alle corone di stelle che incorniciano il corso di Tropea, già sono le vere star del web e dei social. Rilanciate per inciso non solo dalle pagine Facebook ed instagram dei “locali”, ma dai profili dei i calabresi nostalgici sparsi nelle varie regioni d’Italia.

Informazione pubblicitaria

L’affluenza delle grandi occasioni. Insomma, anche per Natale Tropea fa notizia. E con queste premesse, appare scontata, ma sempre positiva, la grande affluenza registratasi sabato pomeriggio per l’avvio ufficiale “delle danze”. La risposta di pubblico sin dalla prima chiamata all’appello degli organizzatori, fa ben sperare per il successo dei due mesi di manifestazioni che animeranno un calendario ricchissimo, “Accendi il Natale a Tropea” che vede il Gruppo Pubbliemme come media partner.

Gli organizzatori. L’organizzatrice Maria Antonietta Pugliese, presidente dell’Ascom, Associazione commercianti, e deus ex machina dell’iniziativa, dichiara: “La nostra città vuole essere accogliente ed attrattiva anche nel periodo invernale e guarda ai tanti calabresi che la scelgono come meta estiva per invitarli a scoprire le sue bellezze ed il suo fascino pure in inverno. Il grande sforzo fatto dalle associazioni di categoria e culturali per il Natale 2019 – le luminarie, le degustazioni, i negozi aperti, la pista di ghiaccio, gli spettacoli teatrali, il cinema per i più piccoli – è finalizzato ad andare incontro alle esigenze di tanti: cittadini e turisti. Oggi si apre una stagione felice di festa e di collaborazione, di condivisione e di impegno. Speriamo – ha concluso Maria Antonietta Pugliese – che i tropeani rispondano all’appello e apprezzino gli sforzi sostenuti: non solo dalla mia associazione, ma anche dall’associazione albergatori, dalle tante realtà culturali che hanno risposto al nostro appello e dell’amministrazione comunale che ci ha sostenuto fin dal primo momento”.

Tropea, bella tutto l’anno. Anche il sindaco Giovanni Macrì, dal canto suo, è tornato a sottolineare l’importanza di una stagione di eventi che accompagni la città per tutti i dodici mesi dell’anno e che contribuisca a destagionalizzare i flussi turistici. “Molti osservatori autorevoli – ha dichiarato – sono concordi nell’affermare che per conoscere veramente la Calabria bisogna visitarla d’inverno. Con queste attrattive, con la ricchezza del nostro calendario culturale, diamo l’opportunità anche al visitatore più raffinato di godere della tradizione, delle bellezze, della gastronomia della nostra città. È il secondo Natale che organizziamo a Tropea: il mio secondo Natale da sindaco. Spero che queste feste segnino l’ingresso definitivo nella fase del rilancio culturale e sociale, dello sviluppo. Noi ce l’abbiamo messa tutta”.

Inizia la festa. L’accensione delle luminarie, alle 16.30, ha animato definitivamente le grandi istallazioni sparse per il centro storico. La stella cometa, la sfera di natale, la stella a cinque punte davanti al purgatorio, la renna con i delfini allestiti al porto dalla società Porto di Tropea spa. E aldilà delle luci, meta di visitatori ancor prima della loro accensione, la giornata di sabato ha lasciato spazio agli eventi pensati per grandi e piccoli. Le scuole di danza Kaos e Romin ballet si sono impegnate lungo le vie del centro in uno sfrenato falsh mob, che ha dato la carica a tutti gli intervenuti. E grazie alla Proloco cittadina, i locali al piano terra dell’Antico Sedile hanno ospitato ed ospiteranno nelle domeniche a venire la casa di Babbo Natale, aperta vantaggio dei tanti visitatori che già ieri hanno affollato la Perla del Tirreno.

I prossimi appuntamenti… on ice! L’appuntamento è per la prossima settimana, con il ritorno di Babbo Natale, spettacoli teatrali, zeppolate e negozi aperti: probabilmente anche con l’attesissima pista di ghiaccio voluta e sostenuta dall’imprenditore tropeano Giuseppe Barone nel parcheggio antistante l’hotel Rocca Nettuno: i tempi di allestimento, probabilmente, potrebbero anche accorciarsi. Prevista originariamente per il 5 dicembre, la pista in realtà sarebbe già in dirittura d’arrivo. E voci più che fondate la vorrebbero aperta già dal 1° del mese.