Coronavirus Vibo, la solidarietà corre in rete: “spesa sospesa” e dolci per i bisognosi

L’associazione Penelope e la pasticceria Cicciò del Duomo lanciano, tramite i social, due diverse iniziative per sostenere le famiglie in difficoltà
L’associazione Penelope e la pasticceria Cicciò del Duomo lanciano, tramite i social, due diverse iniziative per sostenere le famiglie in difficoltà
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nuove iniziative solidali per fronteggiare l’emergenza coronavirus non solo sul piano sanitario ma anche su quello sociale. Molte sono le persone che hanno perso la propria occupazione a causa del fermo obbligato delle attività e che si trovano, dunque, in forti difficoltà anche per ciò che riguarda i bisogni primari. Ad esse si aggiungono coloro che, già prima della pandemia, vivevano al di sotto della soglia di povertà. Tante sono le iniziative, anche nel Vibonese, tese a sostenere i bisognosi intraprese da Comuni, organizzazioni di volontariato, imprese, privati cittadini.

Iniziative che spesso fanno ricorso anche alle possibilità offerte dalla rete. Come quella lanciata dall’associazione Penelope a Vibo Valentia che, attraverso la piattaforma gofundme.com raccoglie fondi a favore delle famiglie bisognose della provincia. «Molte persone – spiega l’associazione – hanno difficoltà economiche tali da compromettere l’acquisto di generi alimentari di prima necessità. I supermercati, individuati su posizione strategica, riceveranno le somme e le famiglie che ci verranno segnalate dalle parrocchie e non solo, potranno recarsi per la spesa. La somma raccolta rappresenterà per tanti un piccolo grande aiuto in un momento così difficile. Insieme si può». Per contribuire basta fare un’offerta sulla piattaforma di crowdfunding.  

Sempre sulla rete ha preso forma l’originale iniziativa lanciata dalla nota pasticceria vibonese Cicciò del Duomo che, attraverso il titolare Domenico Ciccò, ha usato i social per offrire un dolce aiuto alle persone in difficoltà. Chiamando il numero 389.1512226, dalle 8 alle 18 anche in anonimo, il titolare si offre di lasciare un piccolo omaggio nel posto che si concorderà insieme a chi ne farà richiesta. Una forma di solidarietà che va oltre gli schemi ma che può contribuire a regalare un sorriso in un momento di grave difficoltà.

Informazione pubblicitaria