Recupero di persone contaminate, l’esercitazione dei Vigili del fuoco di Vibo – Foto

Personale del Comando provinciale impegnato in una complessa simulazione d’intervento di tipo biologico
Personale del Comando provinciale impegnato in una complessa simulazione d’intervento di tipo biologico
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I Vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno svolto, nella giornata di ieri, un’esercitazione finalizzata ad attuare le procedure previste in caso di intervento di tipo “biologico”. 

Per fronteggiare tale tipologia d’intervento, il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco dispone dei nuclei Nbcr (Nucleare biologico chimico radiologico), istituiti nel 1961 ed implementati a partire dal 2002 a seguito della nuova minaccia terroristica paventatasi all’indomani dell’11 settembre.

L’esercitazione, che verrà replicata domani, giovedì 30 aprile, ha simulato un intervento di recupero, all’interno di una abitazione, di una persona contaminata biologicamente e la sistemazione all’interno di un’autoambulanza per il trasporto verso il presidio ospedaliero. Per svolgere in sicurezza tali operazioni, i Vigili del fuoco hanno testato le fasi della vestizione indossando appropriati Dispositivi di protezione individuale (Dpi) costituiti da tute, calzari, guanti e maschera con filtro procedendo successivamente all’immobilizzazione del contaminato su un’apposita barella. Dopo la sistemazione del contaminato all’interno dell’ambulanza, ha avuto inizio la fase di decontaminazione primaria e secondaria ed a seguire la  svestizione, fase molto delicata da attuare con meticolosa attenzione per evitare la contaminazione della zona pulita.

Informazione pubblicitaria