Mileto, mancata attivazione del Banco alimentare: delusi i 5 Stelle

La richiesta del gruppo cittadino dei pentastellati è rimasta senza risposta da parte dell’organismo regionale del terzo settore
La richiesta del gruppo cittadino dei pentastellati è rimasta senza risposta da parte dell’organismo regionale del terzo settore
Informazione pubblicitaria

C’è grande delusione all’interno del neo Gruppo 5 Stelle di Mileto guidato a livello territoriale da Emilio Giordano e Franco Gagliardi. Circa un mese fa la realtà politica locale aveva provveduto a inoltrare al “Banco Alimentare Calabria” la richiesta di apertura di una postazione per l’elargizione di beni di prima necessità alle famiglie in difficoltà. Ad oggi, però, nessuna risposta alla missiva è giunta da parte dell’organismo regionale di terzo settore. «Avevamo chiesto la possibilità di ottenere un’attività nel nostro comune – si afferma in una nota – vista la situazione pandemica e l’avvicinarsi delle festività natalizie. Purtroppo, però, la nostra richiesta è rimasta inascoltata e, a quanto pare, nemmeno presa in considerazione. Non nascondiamo la nostra delusione, visto che il Banco alimentare fa dell’aiuto al prossimo e alle persone bisognose il suo principio cardine, Non vorremmo – si aggiunge – che la mancata risposta alla nostra richiesta derivi solo dal fatto che questa è stata formulata da un Movimento politico». La nota si conclude con un ringraziamento «al Comune e ad altri enti e associazioni del territorio per gli aiuti che in questo periodo di festività natalizie e di Covid stanno dando ad alcuni nostri concittadini in difficoltà, con l’ausilio di volontari», e alla Caritas diocesana «che attraverso il direttore don Fortunato Figliano ha avuto almeno l’accortezza di rispondere alla nostra lettera».