mercoledì,Maggio 12 2021

Incontro a Vibo Marina fra la Pro loco e l’amministrazione comunale

Dissesto idrogeologico, chiusura della Statale 18, nuovo sottopasso di via Stazione, discarica abusiva a Portosalvo, Poliambulatorio e Tonnara di Bivona al centro del confronto

Incontro a Vibo Marina fra la Pro loco e l’amministrazione comunale
EPSON MFP image

Nel quadro delle sessioni dedicate al Forum delle opportunità per i fondi strutturali 2021/2027 e del Recovery Fund, l’amministrazione comunale di Vibo Valentia, rappresentata dal sindaco Maria Limardo, dal vicesindaco Domenico Primerano e dagli assessori Daniela Rotino e Giovanni Russo, ha incontrato la rappresentanza della Pro loco di Vibo Marina costituita dal presidente Enzo De Maria, dal vicepresidente Ferdinando Cammarota e dal segretario Lello Papa. Durante il confronto, caratterizzato da un clima di apertura e partecipazione, i rappresentanti della Pro loco hanno sottolineato l’importanza, per l’intera economia del territorio, di promuovere lo sviluppo della città marittima-portuale evidenziando, nel contempo, le criticità che interessano le frazioni costiere. Diversi i punti affrontati nel corso della discussione: dissesto idrogeologico, chiusura della strada statale 18 ed isolamento dei centri costieri, nuovo sottopasso di via Stazione, discarica abusiva ex area industriale Cgr di Portosalvo, realizzazione poliambulatorio a Vibo Marina, Tonnara di Bivona, incontro di ascolto con la cittadinanza.

Giovanni Russo

Per il punto riguardante il dissesto idrogeologico, l’assessore Russo ha riferito dei risultati ottenuti nel corso di un recente incontro con la Regione Calabria riguardante vari interventi, il più importante dei quali é rappresentato dalla messa in sicurezza dell’intero costone del tracciato della ex Littorina per il quale il Comune sarà beneficiario di cinque milioni di euro, anche nella prospettiva di una valorizzazione della vecchia strada ferrata FCL. Per quanto riguarda il sottopasso di Vibo Marina, lo stesso assessore ha fornito notizie in merito al reperimento dei fondi per il completamento dei lavori per un importo di 450 mila euro.

In merito alla problematica riguardante la discarica di rifiuti presente all’interno dell’ex Cgr, il sindaco Maria Limardo ha comunicato il prossimo avvio della procedura, con esecuzione in danno, riguardante la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti ancora presenti all’interno della fabbrica dismessa, qualora il proprietario non proceda autonomamente. Il capo dell’amministrazione comunale ha altresì reso noto, per il punto relativo alla richiesta di un poliambulatorio a Vibo Marina, di aver avuto un colloquio su tale tematica con la dr.ssa Bernardi, commissario straordinario Asl, la quale dal canto suo si é dichiarata disponibile a prendere in considerazione la richiesta, compatibilmente con le esigenze del territorio provinciale di competenza dell’azienda sanitaria.

La tonnara di Bivona

L’assessore Daniela Rotino è poi intervenuta sul punto riguardante la Tonnara di Bivona ribadendo la volontà di seguire con attenzione la procedura, già avviata con la Regione, per la riqualificazione del complesso architettonico della Tonnara e per il restauro dei barconi. Sul punto, la Pro locoaveva richiesto attenzione e celerità, proponendo l’aggregazione della Tonnara al Museo archeologico di Vibo Valentia, il quale potrebbe in tal modo diventare il secondo polo museale Mibact dopo il museo di Reggio Calabria. Sull’ultimo punto in agenda, il sindaco ha infine manifestato piena disponibilità ad incontrare e confrontarsi con i cittadini di Vibo Marina e delle altre frazioni costiere sui problemi riguardanti il loro territorio.

top