Sport e terza età, a Pizzo “GinnastichiAmo” (VIDEO)

Il programma di educazione all’attività è stato promosso dall'Accademia nazionale della cultura sportiva in collaborazione con l’Amministrazione comunale

Il programma di educazione all’attività è stato promosso dall'Accademia nazionale della cultura sportiva in collaborazione con l’Amministrazione comunale

Informazione pubblicitaria
Il progetto Ginnastichiamo a Pizzo
Informazione pubblicitaria

Una vita lunga e migliore con un alleato speciale, lo sport. Ci credono fortemente tutti gli anziani che hanno aderito a Pizzo al programma nazionale “GinnastichiAmo” che  non prevede soltanto attività fisica ma anche ricerca medica in campo geriatrico.

Informazione pubblicitaria

Sono quattro mila in Italia i “super adulti”– definiti così dal presidente dell’ANCS Michele Panzarino ai nostri microfoni – coinvolti nella ricerca che si è svolta in ben 54 centri. Pizzo è la città pioniera nello sport della terza età in Calabria.


Il programma di educazione all’attività sportiva operativo da due anni nella città napitina è stato promosso dall’Accademia nazionale della cultura sportiva (Ancs) in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Nella sala convegni dell’Istituto tecnico nautico si è parlato dei grandi riscontri in termini di aumento di forza, equilibrio e mobilità articolare, in generale del miglioramento evidente dell’efficienza fisica dei partecipanti al progetto. I dati medico-scientifici raccolti serviranno a migliorare la prevenzione e la cura delle patologie croniche tipiche della terza età, innalzando gli standard di qualità della vita attraverso lo sport e una maggiore possibilità di socializzazione. Infatti l’entusiasmo di chi si riscopre più giovanenon è da attribuire solo ai risultati della ginnastica – ci spiega la responsabile regionale Ancs Anna Pintimalli- ma anche al fattore sociale e aggregativo.