Carattere

Per il centrocampista di Castellamare sarebbe la seconda volta dopo la vittoria del titolo d’Italia con l’Ischia. Ed il portierone racconta le emozioni dagli undici metri contro il Troina

La squadra in festa al Luigi Razza dopo la vittoria sul Troina
Sport

Quarantotto ore dopo la “sbronza” da conquista, la Vibonese torna a lavoro. La stagione, infatti, non è affatto terminata. A Vibo si sogna il “double”: promozione e scudetto. Nel massimo torneo dilettanti se lo contenderanno le nove squadre vincitrici del proprio girone. Otto + la Vibonese. Appunto. L’ultima arrivata nella competizione che regalerà il titolo di campione d’Italia. Un distintivo già sul petto di Fabio Tito ai tempi dell’Ischia. «Io ed i miei compagni non vogliamo sottovalutare questa poule scudetto. Io - commenta - ho avuto la fortuna di vincerla ai tempi dell’Ischia e giocare l’anno successivo con lo scudetto sul petto regala un’emozione speciale ad ogni partita». 

Il regolamento. Un mini torneo diviso in tre triangolari. Ecco in cosa consiste la poule scudetto. La Vibonese giocherà contro Potenza e Rieti. Le vincenti più la migliore seconda accederanno alla final four. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari si andrà direttamente ai calci di rigore. Quei tiri dagli undici metri che hanno regalato il sogno Serie C contro il Troina e che nessuno, meglio di Riccardo Mengoni ha vissuto così da vicino: «Quando l’arbitro ha fischiato la fine dei tempi supplementari la pressione si è fatta sentire - spiega il portiere rossoblù -. In fondo ci sono cinque rigoristi ma un solo portiere che può diventare protagonista in un senso o nell’altro. Purtroppo - sottolinea - non sono riuscito a pararne neppure uno ma Fricano ha sbagliato e alla fine va bene anche così. L’importante - chiosa Mengoni - era vincere».

LEGGI ANCHE:

Tripudio Vibonese, vince lo spareggio contro il Troina e conquista la Serie C (VIDEO)

Vibonese in C, gli auguri del sindaco Costa e del presidente della Provincia Lo Bianco (VIDEO)

Vibonese in Serie C, la squadra sarà ricevuta in Comune a Vibo

 

Seguici su Facebook