Vibonese bella anche di notte, a Caserta quarto risultato utile per i rossoblù

L’undici di Orlandi strappa un punto pesantissimo in rimonta al “Pinto” contro la Casertana. All’acuto di Floro Flores nella prima frazione risponde Prezioso ad inizio secondo tempo 

L’undici di Orlandi strappa un punto pesantissimo in rimonta al “Pinto” contro la Casertana. All’acuto di Floro Flores nella prima frazione risponde Prezioso ad inizio secondo tempo 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

È una Vibonese bella anche di notte quella targata 2018/2019. Sotto i riflettori di Rai Sport  i rossoblù di Nevio Orlandi strappano un punto pesantissimo dal “Pinto” di Caserta. Lo fanno in rimonta dopo essere andati sotto nei primi minuti con un gol di Floro Flores. Ma i calabresi non si abbattono e ad inizio ripresa ristabiliscono gli equilibri con Prezioso. Quarto risultato utile di fila per Mengoni e compagni. 

Informazione pubblicitaria

La cronaca. Parte con il piede sull’acceleratore la Casertana che dopo aver saggiato i riflessi di Mengoni con Floro Flores e D’Angelo passa in vantaggio con l’ex attaccante di Genoa, Sassuolo e Chievo. Il bomber rossoblù sguscia via alla difesa calabrese e infila Mengoni in velocità. La risposta della Vibonese però c’è ed è veemente. Russo deve fare gli straordinari su Tito al 13’. Sulla ribattuta Bubas spara alto. Poco dopo altra chance per il centravanti argentino ma la mira è ancora sballata. Ci riprova Tito al 19’: Russo è attento e blocca. Poi ritorna la Casertana. Quando riparte la formazione di Fontana fa paura. Al 22’ stop di petto e tiro al volo di Castaldo che Mengoni devia in corner. Poi più nulla. Ma la Vibonese è in partita. E ad inizio ripresa arriva la conferma. Pronti via ed un batti e ribatti in area favorisce Prezioso che con un rasoterra beffa Russo non proprio impeccabile nell’occasione. Al “Pinto” esultano i 13 supporters rossoblù che hanno seguito i loro beniamini in trasferta. Esulta il patron Caffo in panchina, profetico poco prima nell’intervallo ai microfoni di Rai Sport. “Segniamo” aveva detto il re dei liquori in attesa della ripresa. Detto. Fatto. Ma la gara è di quelle “toste”. La Casertana non vuole e non può accontentarsi di un altro pareggio. Macina gioco. Fa correre da una parte all’altra i rossoblù di Vibo. Esce Floro Flores. Entra Alfageme. Il neo entrato dà brio alla manovra offensiva campana. Orlandi richiama Taurino e getta nella mischia Ciotti. La Vibonese cambia pelle, si difende, ma non rinuncia ad attaccare. La Casertana non molla. Spinta dai 2000 tra tribuna e gradinata cerca il nuovo vantaggio. Lo sfiora di un soffio Alfageme al 70’. Fa venire i brividi, dall’altra parte del campo, anche Bubas con un pallone che saltella davanti alla porta. Il resto è girandola di sostituzioni e forcing finale dei locali. Al triplice fischio è 1-1. E Fontana, ex Cosenza, è sempre più in bilico. Fischi per i locali. Applausi per la Vibonese che conferma la regola del “Pinto”. Da queste parti non si perde mai.