Carattere

Appuntamento tra le mura amiche nell’undicesima giornata per gli uomini di coach Valentini alla ricerca di riscatto dopo le sconfitte contro Modena e Sora

Sport

Si avvicina l’appuntamento con la terzultima giornata del girone di andata del campionato di Superlega di pallavolo. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia sarà di scena in casa, domani alle 18 al PalaValentia, dove riceverà gli scaligeri della Calzedonia Verona. Reduce dal ko al tie-break nella trasferta di Veroli contro Sora, la Tonno Callipo ha grande voglia di ritornare alla vittoria e di farlo davanti al proprio pubblico. La squadra di coach Valentini ha lavorato sodo in questa settimana con l’obiettivo di crescere trovando quella necessaria continuità che occorre per poter vincere le partite. Tanta umiltà e concentrazione nei volti dei ragazzi in vista di una sfida difficile contro un avversario costruito per una classifica di vertice. Alla vigilia del match contro gli scaligeri hanno parlato Tomas Lopez (schiacciatore) e Marco Vitelli (il centrale abruzzese protagonista ieri pomeriggio in conferenza stampa). Per il primo «Verona è una squadra forte composta da giocatori importanti, opposto e centrali su tutti. Si esprimono bene in battuta e in attacco e noi dovremo essere bravi a non fargli dimostrare tutto il loro potenziale. Il mio esordio in Superlega a Sora? Sto meglio ora, voglio iniziare a dare il mio aiuto alla squadra». Per Vitelli «Verona viene dalla vittoria contro Castellana Grotte ed è una squadra costruita per stare nelle zone alte della classifica. Noi veniamo da un periodo fatto di alti e bassi, dobbiamo cercare di avere più continuità. Per noi sarà una partita fondamentale, dobbiamo dare tutto». 

Ottava in classifica con 13 punti, la Calzedonia Verona è reduce da un importantissima vittoria conquistata mercoledì scorso nel recupero della 4° giornata di Campionato. Successo arrivato su un campo difficile come quello di Bari contro Castellana Grotte, successo che, in qualche modo, cancella l’opaca prova degli scaligeri di domenica scorsa in casa nel derby veneto contro Padova (gialloblu ko 1-3). Verona da qualche stagione ormai punta al vertice della classifica provando ad infastidire le magnifiche 4 (Perugia, Civitanova, Modena e Trento) e anche quest’anno il club scaligero ha consegnato nelle mani di coach Grbic una squadra di tutto rispetto. Oltre ai riconfermati Spirito, Birarelli, Jaeschke, Manavinezhad, Verona ha acquistato sul mercato due giocatori del calibro di Boyer (opposto) e Solé (centrale). L’opposto francese classe 1996 ha trascinato la squadra a suon di punti nel match contro Castellana Grotte ed è pronto al duello con l’opposto giallorosso Al Hachdadi (in campo il secondo ed il terzo miglior marcatore del Campionato finora). Solé, dopo gli anni trascorsi a Trento e la stagione 2017-18 trascorsa in Brasile, è tornato nella SuperLega a suon di punti ed attacchi (è il secondo miglior centrale in termini di punti realizzati finora). Seppur falcidiata dagli infortuni (oltre al lungodegente Jaeschke, out anche Savani e Sharifi), Grbic potrebbe puntare sugli uomini che hanno ottenuto la vittoria in terra pugliese: Spirito al palleggio, Boyer opposto, Solé e uno tra Alletti e Birarelli al centro, Manavi e Marretta di banda, De Pandis libero. 

Sono ben 33 i precedenti tra le due compagini. Bilancio, quasi, in perfetta parità con gli scaligeri avanti 17 a 16 nel computo delle vittorie. Gli ex di turno sono: Stefano Mengozzi a Verona dal 2016 al 2018, Federico Marretta a Vibo Valentia nel 2006-2007 (Serie C), nel 2007-2008 (Serie B2) e nel 2007-2008 (Serie A2 dal 23/03/08), Riccardo Pinelli a Vibo Valentia nel 2015-2016. A dirigere il match sarà la coppia composta da Andrea Pozzato e Luca Saltalippi.

Seguici su Facebook