Carattere

Il presidente del Csi Vibo Paolo Blandino: «Sport fondamentale nel nostro territorio, specie per i bambini che imparano a stare insieme»

Paolo Blandino
Sport

È tutto pronto per l’inizio dei campionati provinciali di calcio a 5 delle società affiliate a Csi (Centro sportivo italiano) e Libertas. I comitati provinciali dei due enti di promozione sportiva comunicano infatti l’imminente avvio dei campionati che dureranno da febbraio a giugno e nei quali si fronteggeranno le società affiliate, che si confronteranno nelle categorie Under 8, Under 10, Under 12 e Ragazzi. La formula del campionati è quella dei gironi all’italiana con gare di andata e ritorno. Soddisfatti per la partecipazione all’attività sportiva 2018/19 i presidenti della Libertas Vibo Valentia, Francesco De Caria (foto sotto), e del Csi Vibo Valentia, Paolo Blandino.

De Caria FrancescoProprio Blandino ha sottolineato l’importanza di praticare sport nel territorio di Vibo Valentia. «In una realtà come la nostra - ha esordito Blandino - è veicolo di socializzazione ed educazione alle regole. Per questo motivo, insieme all’amico Francesco De Caria, già dalla scorsa stagione abbiamo intrapreso un percorso comune con questo intento, rivolto principalmente ai bambini. Nei campionati che partiranno - ha aggiunto - prenderanno parte circa cinquecento bambini, un numero importante per i nostri enti. Csi e Libertas ce la metteranno tutta affinché anche in questa stagione trionfi il rispetto e la voglia di divertirsi. Con l’aiuto delle società affiliate, sono convinto che vivremo un’altra splendida avventura che culminerà con la festa dello sport che Csi e Libertas organizzeranno a conclusione della stagione sportiva. Un ringraziamento particolare per tutto ciò che si sta facendo lo devo esprimere oltre che a Francesco De Caria, anche a Giuseppe Dominelli, collaboratore puntuale e disponibile che è sempre a disposizione delle società affiliate per consentire loro di praticare la propria attività sportiva seguendo alla lettera il regolamento del Coni. Non mi resta che augurare buon campionato a tutti».

Seguici su Facebook