Carattere

 L’equipaggio della barca del Circolo velico Santa Venere ha avuto la meglio contro le agguerrite imbarcazioni provenienti da Lazio e Campania

Sport

Si è conclusa domenica con la vittoria di Damanhur, barca del Circolo Velico Santa Venere, la regata nazionale di vela d’altura Marsili Race. La gara, partita il giorno precedente da Marina di Camerota e con meta finale Tropea, ha visto al via 17 barche, agguerrite e preparate, con equipaggi blasonati, che avevano già diverse vittorie sulle spalle. Come Globulo Rosso, vincitore della "Regata dei tre golfi" ed Essenza Nature Med, vincitrice della Aeolian Round Race e della Regata delle Torri Saracene. Il percorso di 90 miglia è stato compiuto dalla prima barca in poco più di 15 ore, ma la tattica non è stata semplice: diverse barche sono arrivate fuori tempo limite. Damanhur, invece, ha saputo ben interpretare le previsioni meteo  e il campo di regata, distaccando un'ottima Essenza Nature Med di più di tre ore. Solo al terzo posto  il temibile Globulo Rosso, di Gaeta, reduce da un altro terzo posto alla regata delle Torri Saracene, dietro le calabresi Essenza e Sekeles. La regata è stata molto sofferta: sole torrido e vento debole, sparito del tutto dalla sera di sabato. Nella mattina di domenica diverse barche sono rimaste a galleggiare in balia della calma piatta a poche miglia dall’arrivo, senza poter far nulla se non aspettare la fine del tempo limite, fissato per le 18. In classe Gran Crociera primo classificato è stato Caffè Corretto, di Latina, con equipaggio di famiglia, seguito da Alfran, barca calabrese del C. V. L. e da Nick Carter, barca napoletana. Ottima performance dell’unico equipaggio a due, su una barca piccola, performante, ma priva di comodità, costretti anche loro a prendere atto del sopraggiunto tempo limite quando erano a soli pochi metri dall’arrivo. La Marsili Race, organizzata in collaborazione con il circolo "Regata Torri saracene" è alla sua terza edizione e convoglia la flotta della Campania e del Lazio verso l’appuntamento più importante: la Cyclops Route, tappa del campionato italiano Offshore, che partirà da Tropea il 14 giugno. Le barche sono ospitate dal Marina Yacht Club del porto di Tropea, che ha intrecciato una solida e proficua collaborazione con il Circolo Velico Santa Venere per l'organizzazione di regate prestigiose che facciano conoscere al mondo le bellezze del territorio calabrese. 

Seguici su Facebook