giovedì,Aprile 15 2021

Superlega, Tonno Callipo a viso aperto verso la sfida con Perugia

Ora i giallorossi fanno paura alle “grandi”. Barone: «Partita complicata ma la affrontiamo senza timori», il centrale degli umbri Birarelli: «Vibo può darci fastidio»

Superlega, Tonno Callipo a viso aperto verso la sfida con Perugia

Il nuovo anno della Tonno Callipo Calabria parte (domani sera alle 18) da Perugia e dalla difficilissima trasferta in casa della squadra più in forma del campionato, la Sir Safety Conad Perugia. Dopo il meritato riposo di fine anno, i ragazzi di Kantor sono tornati a lavorare in palestra con l’obiettivo di ripartire con slancio ed entusiasmo dagli ottimi risultati conseguiti nelle ultime partite.

Tanto lavoro in palestra e sul campo per Coscione e compagni per arrivare al meglio all’appuntamento contro la squadra di Lorenzo Bernardi. Nelle ultime 10 partite la Tonno Callipo ha ottenuto 7 vittorie, a fronte di 3 sconfitte, e, tranne la sconfitta subita a Monza, è andata sempre a punti. In più, è arrivata anche la vittoria negli ottavi di Coppa Italia contro Padova e la prossima settimana, giovedì 12 gennaio, si giocherà il quarto di finale in casa della capolista della Superlega, la Cucine Lube Civitanova. Sarà un mese di gennaio molto intenso, dunque, per la compagine calabrese che, nell’arco di due settimane, dovrà affrontare, nell’ordine, Perugia, Modena e Civitanova in Campionato, e, come detto, la stessa Civitanova in Coppa Italia.

Così Rocco Barone, uno degli ex di turno, alla vigilia: «Ci attende una partita molto complicata in casa di una squadra infarcita di campioni e che è stata costruita per vincere. Noi però dobbiamo arrivare lo stesso spavaldi e senza timore giocando con il braccio sciolto. Ci aspetta un mese di gennaio molto intenso e dovremo dare il massimo».

La squadra di Lorenzo Bernardi, subentrato in corsa a Slobodan Kovac, ha fatto 13! Questo lo score impressionante di partite vinte dall’ex Vibo Buti e compagni da quando in panchina c’è “Mister Secolo”. Una Perugia a dir poco rivitalizzata che ha saputo ritrovare brio e concretezza arrivando a quota 40 punti in Campionato, solamente uno in meno rispetto all’attuale vice capolista Diatec Trentino (41 punti). Il rientro di Atanasijevic è stato determinante sia per la grandissima capacità realizzativa del bomber serbo, sia per dare la possibilità allo staff tecnico perugino di ruotare al meglio il proprio reparto d’attacco con i vari Russell, Berger, Zaytsev. Perugia non sottovaluta la sfida odierna, tanto che il centrale azzurro Emanuele Birarelli afferma: «Vibo è una squadra da temere, organizzata, che sta giocando particolarmente bene ed in grado di dar fastidio a tutti».

Quindi Bernardi potrebbe puntare su De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Birarelli e il serbo Podrascanin al centro, Russell e Zaytsev di banda, i liberi Bari (in ricezione) e Tosi (in difesa). Il tecnico giallorosso Kantor potrebbe affidarsi a Coscione al palleggio, Michalovic opposto, Barone e Costa i centrali, Barreto Silva e Geiler in posto 4, Marra libero. A dirigere il match saranno gli arbitri Marco Zavater di Roma e Gianni Bartolini di Firenze.

top