Manca l’idoneità per il PalaMaiata, rinviata Vibo-Padova di Superlega

La Commissione comunale di vigilanza non ha dato il via libera alla struttura provinciale oggetto di serrati lavori di adeguamento
La Commissione comunale di vigilanza non ha dato il via libera alla struttura provinciale oggetto di serrati lavori di adeguamento
Informazione pubblicitaria
Il PalaMaiata durante i recenti lavori di adeguamento
Informazione pubblicitaria

«In assenza di campi omologati per la SuperLega in Calabria, in accordo con il club Kioene Padova, è stato disposto il rinvio del match in attesa dell’adeguamento dell’impianto alle norme previste. A causare lo spostamento le difficoltà logistiche che hanno caratterizzato e tuttora stanno caratterizzando la stagione agonistica del club giallorosso. In primis l’indisponibilità del PalaCalafiore di Reggio Calabria (dal 12 dicembre 2019) e poi il mancato ottenimento del parere favorevole da parte della Commissione di vigilanza per il pubblico spettacolo per il palazzetto dello sport “PalaMaiata” di Vibo Valentia, sul quale lo scorso 5 dicembre 2019 la Callipo Sport Srl ha sottoscritto con la Provincia di Vibo Valentia il contratto di concessione temporanea del servizio di gestione». È quanto si legge in un comunicato stampa diramato dalla Tonno Callipo Calabria in relazione alla gara interna di campionato contro la Kioene Padova in programma giovedì 16 gennaio, rinviata dunque per la nota problematica degli impianti idonei ad ospitare le gare di Superlega, vale dire palasport della capienza minima di 3000 posti a sedere.   

Informazione pubblicitaria

«Nonostante i grandi sforzi compiuti negli ultimi mesi – prosegue il comunicato -, senza fermarsi neanche durate le festività natalizie, e l’impegno economico assunto dalla società del presidente Pippo Callipo, l’impianto non è ancora in grado di ospitare manifestazioni pubbliche. Lottare con tutte le proprie forze contro il tempo non è bastato per ottenere il risultato tanto auspicato da tutti: riportare la squadra nella sua città per il girone di ritorno della SuperLega. La Commissione dei tecnici, difatti, dopo il sopralluogo eseguito in data 13 gennaio 2020, ha ritenuto che quanto ancora mancante per l’effettiva conclusione dei lavori è tale da non garantire la piena conformità della struttura. Si continuerà a lavorare incessantemente per poter ottenere l’agibilità del palazzetto al più presto. La Tonno Callipo Calabria è la prima ad essere dispiaciuta e rammaricata per il rinvio della gara. Il presidente e tutta la società rivolgono le proprie scuse a tal proposito alla tifoseria giallorossa e a tutti gli sportivi calabresi. Al contempo – conclude la nota – corre l’obbligo di ringraziare anche Pallavolo Padova e la Lega Pallavolo Serie A per la comprensione e la collaborazione dimostrata in questa occasione».