Tonno Callipo, alla scoperta del lato “casalingo” dei campioni

La società di volley lancia “#iorestoacasa… e mi diverto”, con giocatori e staff che racconteranno come trascorrono il loro tempo in questo periodo di stop forzato
La società di volley lancia “#iorestoacasa… e mi diverto”, con giocatori e staff che racconteranno come trascorrono il loro tempo in questo periodo di stop forzato
Informazione pubblicitaria
sandwich on wood background
Informazione pubblicitaria

Anche il mondo dello sport si è fermato per l’emergenza coronavirus, adeguandosi alle richieste del Coni e a ciò che ha ordinato il Dpcm del 9 marzo 2020. Disposizioni che hanno inevitabilmente sospeso la corsa della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia nel campionato di Superlega 2019-2020. Dopo la prima pausa stabilita dalla Fipav di concerto con la Lega Pallavolo Serie A dal 24 febbraio al primo marzo, Baranowicz e compagni hanno fatto in tempo a scendere nuovamente in campo lo scorso 4 marzo a Ravenna per disputare un’anomala gara a porte chiuse. Solo qualche giorno dopo è, infatti, arrivata la decisione più drastica di mettere in stand-by l’intera programmazione della regular season annullando gli ultimi quattro appuntamenti in calendario.

La nuova tabella di marcia ha previsto per la formazione di coach Juan Manuel Cichello la sola prosecuzione dell’attività agonistica in palestra (rispettando i sistemi di sanificazione e di controllo giornalieri). Un programma valido fino a ieri, 12 marzo, quando la società, dando ascolto anche al suggerimento giunto in mattinata in una nota dell’amministratore delegato della Lega Pallavolo Serie A, Massimo Righi, alla luce dell’ulteriore giro di vite decretato dal Governo, ha deciso di sospendere temporaneamente anche le sessioni di allenamento.

Lo sforzo richiesto agli sportivi, in questo particolare momento per l’intero Paese, è quello di restare lontani dal campo di gioco, e di riorganizzare la propria quotidianità  che generalmente è fatta di ore di attività fisica, di momenti di aggregazione, di studio per la preparazione alle gare. Ora, anche loro, come tutti, sono chiamati ad organizzare le proprie giornate tra le mura domestiche.

Da qui l’idea della società di colorare questo periodo, dalle tinte un po’ sbiadite, con il racconto che gli atleti vorranno fare per svelare il loro lato più “casalingo”. Un racconto singolare e divertente che esula dalle consuete dichiarazioni rilasciate in sala stampa per annunciare o commentare una partita. Il format si chiama #iorestoacasa… E mi diverto” e ha come obiettivo quello di permettere al popolo giallorosso (e non solo) di entrare virtualmente nelle abitazioni dei protagonisti sfruttando le opportunità che i mezzi tecnologici ed il mondo digitale permettono. I canali social della Volley saranno la porta d’ingresso nelle case dei giocatori e dei componenti dello staff della Tonno Callipo, che davanti alla videocamera dello smartphone racconteranno le proprie passioni, interessi ed hobby. E al contempo sarà l’occasione per offrire un piccolo contributo alla campagna di sensibilizzazione volta ad incoraggiare il rispetto delle norme attuate dal Governo nella limitazione dell’espansione contagiosa del Coronavirus, nella speranza di rincontrare tutti presto in un palazzetto gremito e festante.

Dunque, l’invito è di restare a casa, connessi e sintonizzati con i canali social della società giallorossa, per passare qualche momento spensierato in compagnia dei giocatori e scoprire come hanno deciso di gestire il proprio tempo libero. Il primo sarà il centrale Stefano Mengozzi.

Informazione pubblicitaria