Superlega, la Tonno Callipo in crescita ci riprova a Padova – Video

Seconda trasferta consecutiva in pochi giorni per la formazione giallorossa. La vittoria contro Milano rilancia le ambizioni del sestetto vibonese. Coach Baldovin: «Sfida complicata»
Seconda trasferta consecutiva in pochi giorni per la formazione giallorossa. La vittoria contro Milano rilancia le ambizioni del sestetto vibonese. Coach Baldovin: «Sfida complicata»
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Rinvigorita dalla vittoria di Milano, la Tonno Callipo si è rituffata a capofitto per preparare al meglio nei pochi giorni a disposizione la seconda trasferta di fila di questo fitto mese di ottobre. Domenica 11 ottobre (ore 18.00 – diretta Eleven Sports) alla Kioene Arena di Padova andrà in scena la quarta giornata di Superlega in cui la squadra giallorossa vorrà dare continuità all’importante primo successo in campionato ottenuto a Milano.

Informazione pubblicitaria

Visi più rilassati in casa giallorossa al ritorno dalla terra lombarda ma lavoro quotidiano sempre intenso da parte di Saitta e compagni, decisi a proseguire sul cammino positivo iniziato nel match con i meneghini. In verità anche nelle prime due gare di campionato la Callipo aveva già mostrato buoni segnali di crescita che hanno visto il degno compimento mercoledì sera, quando si è ammirata una squadra determinata, vogliosa di ottenere punti dopo il bel gioco visto con Perugia e Modena che però, non senza rimpianti, non aveva portato frutti.

Ovviamente la squadra calabrese non corre il rischio di sentirsi minimamente appagata dal meritato successo in Lombardia, non fosse altro perché comunque la strada è ancora lunga e bisogna sempre mantenere alta la concentrazione senza sottovalutare alcun avversario. Così sarà anche a Padova, ex squadra per sette stagioni del coach della Callipo, Valerio Baldovin. Una formazione quella patavina che il tecnico bellunese conosce bene, composta quest’anno soprattutto da tanti giocatori veneti e con diversi aggregati  provenienti dal settore giovanile.

Dall’altra parte della rete calabrese ci sarà una Padova ferma a 3 punti che torna in casa dopo la netta incassata nell’infrasettimanale al PalaBarton contro Perugia. Gara speciale per il centrale Vitelli, che nell’ultimo biennio ha vestito la casacca dei calabresi.

Le dichiarazioni pre-gara Padova-Vibo

Ecco le impressioni del tecnico Baldovin alla vigilia di questa gara che proprio lui ha un sapore particolare: “La vittoria con Milano è servita soprattutto per dare fiducia al gruppo che ha preso consapevolezza del fatto che può essere competitivo. In quell’occasione, come mi aspettavo, ho visto un miglioramento nella prestazione tecnica della squadra che ci ha permesso di mettere pressione all’avversario creandoci l’occasione giusta. Siamo entrati in campo concentrati e poi siamo stati bravi nel momento cruciale del terzo set a crederci fino in fondo e a recuperare lo svantaggio al punto da portare a casa il set. Questo ha cambiato l’inerzia della gara e ci ha consentito di entrare nel quarto parziale convinti del risultato che siamo riusciti ad ottenere. Domani ci aspetta una nuova sfida a Padova che si prospetta difficile e complicata. Andremo in un campo ostico dove sicuramente dovremo soffrire. Di fronte ci ritroveremo una squadra giovane molto ben amalgamata con alcuni elementi importanti, una grande qualità al servizio e la diagonale palleggiatore-opposto molto forte. Per me, che a Padova ho vissuto per nove anni, sarà una gara particolare che mi susciterà emozioni importanti. Per adesso però non ci penso perché la mia attenzione è rivolta esclusivamente sulla mia squadra e su come prepararla al meglio per provare ad implementare gli aspetti su cui stavamo già lavorando”.

Qui Padova

Finora una vittoria e due sconfitte per la Kioene Padova: la prima all’esordio in casa 3-0 contro l’Itas Trentino, l’altra mercoledì sera a Perugia sempre 3-0. L’unico successo alla seconda giornata in casa contro Cisterna sempre con lo stesso risultato. Una squadra giovane e pimpante quella veneta che fa del muro-difesa la sua virtù principale e con una diagonale alquanto produttiva. Netto invece il cammino in  Coppa Italia: ben tre vittorie a Ravenna  (3-2) ed in casa con Piacenza (3-1) e Cisterna (3-2) e passaggio ai quarti in vetta con i romagnoli giallorossi.

Padova festeggia proprio quest’anno il 50° anno dalla nascita del volley in città. Due le riconferme importanti in squadra: il centrale Volpato (che riceve la fascia di capitano alla sua 9a stagione a Padova) ed il talentuoso libero Danani. Squadra profondamente rinnovata quella patavina, con l’arrivo dell’americano Shoji in regia, dell’opposto sloveno Stern (ex Verona e Latina), del centrale Vitelli, oltre che del polacco Wlodarczyk in banda (già con un’esperienza in SuperLega a Castellana Grotte) e dal ritorno dello schiacciatore Milan. Una formazione a trazione veneta, con ben 9 atleti su 14 nati in Regione. Ma non solo. La linea verde della Kioene Padova premia inoltre 7 atleti che in questi anni sono cresciuti nel settore giovanile bianconero e che hanno ora l’opportunità di cimentarsi nella massima serie: si tratta di Bottolo (classe 2000, schiacciatore a completare il sestetto di Cuttini), Canella, Casaro, Ferrato, Fusaro, Gottardo e Merlo. Il successore di Baldovin è Jacopo Cuttini, che torna da primo allenatore dopo aver già trascorso due stagioni a Padova come assistente e 2° allenatore. A coadiuvarlo c’è Matteo Trolese, tecnico dell’U13 che ha ottenuto la promozione a 2° coach della prima squadra.

Precedenti Padova-Vibo

Sono 19 tra Padova e Callipo, con 5 vittorie per i veneti e 14 per i calabresi. Ultima vittoria Padova: 2/a giornata andata 2019 – Padova-Callipo 3-0. Ultima vittoria Vibo: 2/a giornata ritorno 2020 – Callipo-Padova 3-1. Ultima vittoria Vibo a Padova: 16 novembre 2016  – Padova-Callipo 1-3 (sulla panchina giallorossa sedeva l’argentino Kantor)

Ex di turno

Marco Vitelli (centrale Padova), alla Tonno Callipo nel biennio 2018-2019; 2019-2020; coach Valerio Baldovin della Callipo, a Padova per le ultime sette stagioni di fila in A1 e altre due stagioni nel Settore Giovanile.

Probabili formazioni

Vibo Valentia: Saitta-Abouba, Cester-Chinenyeze, Defalco-Rossard, Rizzo (L). All. Baldovin.
Padova: Shoji-Stern, Volpato-Vitelli, Wlodarczyk-Bottolo, Danani (L). All. Cuttini

Arbitri
Roberto Boris e Cesare Armandola di Pavia Terzo arbitro: Pasquali
Addetto al Video Check: Spiazzi Segnapunti: Baccaglini
Diretta Eleven Sports

A caccia di record:
In carriera: Sebastiano Milan – 20 punti ai 1100; Toncek Stern – 3 ace ai 100, Wojciech Julian Wlodarczyk – 6 punti ai 400 (Kioene Padova)

Classifica
Sir Safety Conad Perugia 9, Cucine Lube Civitanova 8, Leo Shoes Modena 6, Allianz Milano 6, NBV Verona 6, Gas Sales Bluenergy Piacenza 6, Vero Volley Monza 3, Itas Trentino 3, Kioene Padova 3, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3, Consar Ravenna 1, Top Volley Cisterna 0