Tre positivi nella Viterbese, posticipata la partita con la Vibonese

Squadra bloccata a Fiumicino e incertezza sulla partenza. Il presidente Romano: «Non possiamo partire ma se non lo facciamo ci aspetta un 3-0 a tavolino»
Squadra bloccata a Fiumicino e incertezza sulla partenza. Il presidente Romano: «Non possiamo partire ma se non lo facciamo ci aspetta un 3-0 a tavolino»
Informazione pubblicitaria
stadio luigi razza

È stata posticipata alle ore 20.30 di domani, domenica 25 ottobre, la sfida tra Vibonese e Viterbese, valevole per la settima giornata del campionato di Serie C. All’origine della decisione l’accoglimento da parte della Lega dell’istanza presentata dalla società laziale, nel cui organico si sono verificati tre casi di positività al Coronavirus.

La circostanza è stata resa nota dal presidente della Viterbese Marco Arturo Romano che, in un post su Facebook, ha scritto: «La squadra doveva prendere l’aereo a Fiumicino alle 17.20 per Vibo e ciò non è stato possibile a causa di tre positivi al Covid del gruppo squadra, ma nemmeno siamo potuti partire con il pullman in quanto la società Federlab convenzionata con la Lega non ci ha ancora dato i risultati di 7 tamponi. Non possiamo partire e nello stesso tempo se non andiamo a Vibo ci aspetta un 0-3 a tavolino e una penalizzazione. Io mi chiedo che cosa dobbiamo fare? Seguire il protocollo? Quindi che cosa dobbiamo fare? La partita di domani potrà essere giocata? Sarà regolare?».