martedì,Giugno 22 2021

Superlega, Vibo l’“ammazza-grandi” all’esame Perugia – Video

Al PalaMaiata lo scontro d’alta classifica tra la Tonno Callipo Calabria, terza in graduatoria, e la vicecapolista Sir Safety Conad Perugia. Prima battuta oggi alle 18 in diretta su RaiSport

Superlega, Vibo l’“ammazza-grandi” all’esame Perugia – Video

Scontro al vertice. Un big match che dirà molto su questo campionato di Superlega in cui la Tonno Callipo Calabria si è ritagliata un ruolo di primo piano. Dopo aver messo al tappeto a domicilio la capolista Civitanova e l’altra big Trento, i tonni giallorossi vanno a caccia del tris contro la Sir Safety Conad Perugia, che in classifica precede proprio Vibo di 5 lunghezze… anche se con una gara in meno. I riflettori si accenderanno oggi alle 18 al PalaMaiata, con i padroni di casa determinati a far valere il fattore campo e a sfruttare la scia di successi che ormai li vede andare a segno da tre giornate a punteggio pieno.

Umiltà e duro lavoro la ricetta impartita negli spogliatoi e in palestra dal tecnico Valerio Baldovin, condottiero discreto quanto meticoloso e autorevole di questo sestetto delle meraviglie che con la regia affidata all’esperto messinese Davide Saitta, ha trovato in un reparto d’attacco a trazione francese la chiave di volta di una stagione fatta di impegni serrati, pause snervanti e stop forzati, in cui la tenuta mentale potrebbe risultare ancor più determinante di quella atletica. Mentalità da grande, dunque, quella della piccola Vibo Valentia che mette paura alle corazzate di una Superlega che ha sempre guardato con sufficienza e fastidio a sud della Capitale. Ma ora le cose sono cambiate e questa Tonno Callipo vuol farsi rispettare dentro e fuori dal campo.

La gara sarà trasmessa in diretta RaiSport a partire dalle 17.55 e alla vigilia coach Baldovin predica serenità. «Inutile negare che sia una gara alquanto difficile, certo sarà bella da giocare e dal canto nostro speriamo di fare una buona partita approcciandola bene fin dall’inizio. Perugia è una squadra con ottime individualità e tra le più forti non solo in Italia: hanno dei battitori eccezionali al pari degli attaccanti di altissima qualità. Insomma Perugia è in grado di risolvere la partita anche attraverso le giocate dei singoli a differenza di quanto possiamo fare noi».

Tonno Callipo al completo che vedrà in distinta anche Julien Lyneel: il nazionale francese arrivato a dar manforte alla squadra, sta proseguendo nelle varie tappe di avvicinamento alla migliore condizione fisica. Essere stato fermo per qualche mese lo costringe ora agli straordinari, ma l’impegno non gli manca al pari di altre qualità che Baldovin sintetizza bene: «Lyneel non è ancora pronto, speriamo ci possa essere utile in futuro. Però parliamo di un giocatore posato, dalla grande esperienzainternazionale e che qui si è subito inserito benissimo negli equilibri della squadra. Ha saputo fare gruppo come del resto gli è successo nelle sue precedenti esperienze agonistiche. E poi se ancora non ha potuto darci il suo contributo tecnico lo ha fatto già in termini morali, facendo squadra, incitando i compagni, insomma proprio come bisogna fare quando si fa parte di un gruppo».

Infine coach Baldovin esprime il suo parere sulla dichiarazione di un suo collega che, in settimana, ha parlato di “campionato falsato” a causa del Covid. «Onestamente – spiega l’allenatore della Tonno Callipo – fino ad una settimana fa le partite che si sono giocate con squadre più o meno a posto come organico. Adesso stanno venendo i nodi al pettine con le squadre che erano rimaste ferme ed hanno ripreso a giocare, vedi proprio Perugia. Però dire che il campionato è falsato mi sembra esagerato, nel senso che Perugia e Civitanova sono lassù in vetta e credo ci sarebbero state comunque senza Covid. Per quanto riguarda la nostra squadra, le gare le abbiamo giocate non guardando all’avversario e da chi era composto, dando sempre il nostro meglio. L’eccezione è stata soltanto Trento che in quella gara aveva i palleggiatori indisponibili per il Covid, ma per il resto abbiamo sempre affrontato avversari al completo, per cui tutti i punti conquistati li abbiamo meritati sul campo». 

top