Vibonese, un bilancio più che sufficiente dopo il girone di andata – Video

Un buon avvio di campionato per i rossoblù, poi penalizzati dal covid e dalle assenze. Una sola vittoria nelle ultime undici giornate
Un buon avvio di campionato per i rossoblù, poi penalizzati dal covid e dalle assenze. Una sola vittoria nelle ultime undici giornate
Informazione pubblicitaria

Dalla rete di Mattei contro la Cavese, per la prima vittoria stagionale, al gol di Plescia, che però non è servito per battere la Turris. Il girone di andata, per la Vibonese, si è aperto e chiuso in Campania. Dopo la rivoluzione estiva, a tutti i livelli, con un nuovo allenatore in panchina, la squadra rossoblù ha avuto un buon avvio, nonostante la sconfitta all’esordio casalingo contro la Juve Stabia. Da qui una serie utile di quattro gare, con tanti gol e una squadra, quella di Angelo Galfano, propositiva e dinamica, con alcune scommesse vinte, fra le quali il centravanti Vincenzo Plescia, colpo di mercato del nuovo ds Gigi Condò.

Sul più bello ecco il covid a frenare la corsa della Vibonese. Dopo la gara con la Viterbese, tanti positivi all’interno del gruppo squadra. Tre partite rinviate e poi ecco il tour de force per recuperarle, con sette incontri disputati in 22 giorni, affrontati spesso in emergenza.

In undici giornate arriva così una sola vittoria, in trasferta con la Casertana. Il gruppo regge l’urto contro avversari di peso e valore. La Ternana vince a Vibo solo nel recupero, mentre il Bari è fermato soprattutto dal portiere Marson, altro colpo di mercato.

Nelle ultime sei giornate, cinque pareggi per la Vibonese e una sola sconfitta, ad Avellino, per via di un autogol di Vitiello. I numeri dicono di 24 calciatori utilizzati. Plescia e Mahrous i rossoblù con il maggior numero di presenze (17), davanti a Laaribi e Ciotti (16).

Parigi (11) è quello più volte mandato in campo a partita in corso, mentre Berardi (11) è il giocatore maggiormente sostituito. Galfano ha effettuato in totale 63 cambi. Sono state 48 le ammonizioni subite dalla Vibonese: 7 Laaribi, 6 Redolfi, 5 Statella: per quest’ultimo anche 2 espulsioni e 3 giornate di squalifiche.

Amir Mahrous è quello rimasto maggiormente in campo: 1456 minuti. Undici, infine, i calciatori andati in gol. Plescia è il bomber della squadra con 8 reti. Seguono Laaribi, Berardi e Statella con 2, Tumbarello, Parigi, Redolfi, Spina, Ambro, Pugliese e Mattei con 1.