Mountain bike, a Ionadi nasce il gruppo sportivo “Bad boys”

Dall’idea di un gruppo di amici, capitanati da Francesco Rossi, prende forma una nuova realtà per gli appassionati di sport a contatto con la natura. A tenere a battesimo il team, l’escursione sulle sponde del Mesima

Dall’idea di un gruppo di amici, capitanati da Francesco Rossi, prende forma una nuova realtà per gli appassionati di sport a contatto con la natura. A tenere a battesimo il team, l’escursione sulle sponde del Mesima

Informazione pubblicitaria
I Bad boys di Ionadi
Informazione pubblicitaria

Un gruppo di amici, di età variegata, unito dall’unica passione verso la mountain bike, nato per gioco e poi costituitosi a tutti gli effetti per promuovere tanti momenti di sport e di aggregazione sociale a stretto contatto con la natura. Sono questi i presupposti che hanno dato vita ai “Bad boys”, la realtà ciclistico-amatoriale sorta di recente nel comune di Ionadi

Informazione pubblicitaria

Nei giorni scorsi, il gruppo presieduto dall’attivo Francesco Rossi ha dato via al primo gemellaggio ufficiale con la realtà di settore presente sul territorio di San Costantino Calabro “Bicinsieme”, a sua volta diretta da Raffaele Mancuso. Nell’occasione, l’esperto Paul De Angelis ha guidato i circa 20 bikers appassionati della disciplina di categoria XC, lungo un percorso totalmente immerso nella natura, che attraversando le campagne dei territori di provenienza e i suggestivi uliveti di località “Mutari” ha portato sin sulle sponde del fiume Mesima

Una sorta di battesimo del fuoco per i “Bad boys”. Prima uscita che, di fatto, sancisce l’entrata ufficiale del gruppo nel mondo della mountain bike. Il presidente Rossi e il resto degli appassionati della disciplina ionadesi hanno già pianificato altri appuntamenti del genere. Nelle prossime settimane, infatti, è stata già messa in preventivo una nuova escursione in bici, tappa “coast to coast” calabrese, in questo caso da condividere con i colleghi dei gruppi sportivi di Amantea, Lamezia Terme e Catanzaro.