Alberi a rischio su corso Umberto I a Vibo, il Meetup chiede più manutenzione

Appello degli attivisti “Vibonesi in movimento” a tutelare il patrimonio vegetale del centro cittadino procedendo alla riqualificazione dell’area verde un tempo «Maestosa galleria di rami e foglie»

Appello degli attivisti “Vibonesi in movimento” a tutelare il patrimonio vegetale del centro cittadino procedendo alla riqualificazione dell’area verde un tempo «Maestosa galleria di rami e foglie»

Informazione pubblicitaria
Viale Regina Margherita in una cartolina d'epoca
Informazione pubblicitaria

«Uno dei posti più belli e caratteristici di Vibo Valentia è di sicuro Corso Umberto I, con i suoi palazzi nobiliari, gli ex-conventi e il maestoso viale Regina Margherita costituito da robusti lecci. Questo viale, anche se con alberi differenti, esiste da tempo immemorabile, tanto da apparire sulla cartina di Monteleone del 1710. Il fresco di questi alberi, una maestosa galleria di rami e foglie ha però bisogno di cura e di costante manutenzione». A riferirlo in un intervento è il MeetupVibonesi in MoVimento – Amici di Beppe Grillo”, guidato da Manuel Zinnà, recentemente nominato nuovo organizer in seguito all’elezione del suo predecessore Riccardo Tucci alla Camera dei deputati. Per gli attivisti «è ormai da diversi anni che mancano all’appello numerosi alberi sia su questo viale che nell’attigua piazza XXIV Maggio. Piazza che rispetto a qualche anno fa appare già più spoglia e privata di numerosi alberi. Altro spettacolo desolante, se rapportato al passato, è la Villa, di recente intitolata a Nazzareno Cremona, dove copiosi tronchi mozzati fanno pessima mostra di sé nel giardino pubblico. È indispensabile – sostengono i cinquestelle vibonesi – pensare a una riqualificazione di questi luoghi procedendo alla rimozione delle piante secche e alla loro sostituzione, impedendo così il progressivo degrado delle aree verdi. Considerando i continui richiami del sindaco all’identità, durante la campagna elettorale, speriamo non gli sfugga che fra gli elementi più caratteristici di questa città, vi erano anche l’amenità dei suoi paesaggi, i viali alberati e l’ubertosità delle sue terre».

Informazione pubblicitaria