Carattere

Il Comune batte “cassa” attraverso la vendita della legna ricavabile dal taglio di uno dei lotti boschivi fra i più suggestivi delle Serre vibonesi

Esemplari di pino laricio
Ambiente

Sono ben 861 gli alberi di alto fusto ricadenti nel territorio montano di Mongiana, che il prossimo 11 novembre nei locali della Provincia di Vibo - quest'ultima in veste di Stazione unica appaltante - verranno messi all'asta pubblica, con il sistema delle offerte segrete, per la vendita del materiale legnoso ricavabile dal taglio del lotto boschivo del demanio comunale di Mongiana sito in località "Timpone del Lupo". In particolare si tratta di 861 esemplari di Pino Laricio del valore stimato in 22.380,00 euro. Si tratta di un bosco fra più suggestivi dell'intero comprensorio delle Serre vibonesi. Non è la prima volta che i comuni montani del Vibonese per “fare cassa” decidono di mettere all’asta i propri alberi. La scelta si ripete infatti ogni anno scatenando in alcuni casi ondate di proteste sulla rete e sui social network da parte di ambientalisti, naturalisti e cittadini da ogni parte d'Italia contrari all'abbattimento degli alberi secolari. In alcuni casi si sono registrate pure alcune interrogazioni parlamentari che però non hanno fermato tale "politica" di diversi comuni calabresi e vibonesi. 

Sull'argomento dal Comune di Mongiana riceviamo e pubblichiamo:  “Chi è del mestiere – spiegano dal Comune – ben sa che l’uomo vive da sempre del bosco e dei suoi numerosi prodotti, come appunto l’approvvigionamento di legname. Dagli antichi romani abbiamo imparato la coltivazione del bosco come fonte di sostegno, soprattutto nei nostri territori in forte spopolamento e in grado di mandare ancora avanti un settore in lento declino. In passato molto è stato fatto nel secondo dopoguerra, molte aree sono state oggetto di rimboschimento, proprio per sopperire alla mancanza di copertura vegetale usata durante la guerra. In pochi anni lo scenario è cambiato radicalmente...  CONTINUA A LEGGERE QUI: Asta per 861 pini larici, il Comune di Mongiana: “Taglio necessario per favorire altre specie”

 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook